Colmare il divario del calore industriale

19 June 2016 da John Lerch

HeatCalc è un hub online di informazioni utili sul recupero di calore. Metterà in contatto il proprietario di una fonte di calore (per esempio un cementificio) con i fornitori di soluzioni di recupero di calore più rilevanti in base alle specifiche della sua fonte di calore. Si stima che il 20-50% di tutta l'energia industriale vada persa come calore di scarto. Visitateci su HeatCalc.com per altre idee di recupero del calore e approfondimenti per dare il via al vostro prossimo progetto di recupero del calore. Il più comune: recuperare il calore da un compressore d'aria. Il payback medio per tutte le raccomandazioni: 1,52 anni. Il calore è anche una forma versatile di energia. Può riscaldare edifici, purificare l'acqua, preriscaldare l'aria di combustione, generare elettricità, generare energia, generare raffreddamento, ecc. Il tema dominante di tutte queste opzioni è che può far risparmiare denaro alle imprese e ridurre contemporaneamente l'impronta di carbonio. C'è una buona probabilità che ci sia un'opportunità di recupero di calore a risparmio di denaro nel tuo sito è che tu possa risparmiare denaro.


Contenuti correlati   #compressori  #preriscaldamento  #caldaia 


Tra i proprietari di calore industriale e i relativi fornitori di soluzioni

Mentre dirigevo un team di vendita per un prodotto che recuperava il calore e lo convertiva in elettricità, ricevevo quotidianamente richieste da aziende che avevano a disposizione del calore di scarto. Ognuno di loro voleva una soluzione di recupero del calore.

Sembra fantastico, vero? Non lo era.

Il problema

La maggior parte dei richiedenti non sapeva quanto calore avevano o cosa potevano farci. Questo non sarebbe necessariamente un male, ma quando abbiamo fatto le nostre analisi del calore, spesso c'era troppo poco o troppo poco calore, la temperatura era troppo bassa, le ore di funzionamento erano insufficienti, ecc. quindi le richieste non erano adatte alla nostra soluzione.

Le attrezzature per il recupero di calore devono essere un po' specifiche per una quantità di calore e un intervallo di temperatura. Avevamo una linea di prodotti per il recupero di calore, ma abbiamo ricevuto richieste per utilizzare il calore di una lampadina un giorno per riscaldare una turbina a gas da 100 MW il giorno dopo (una turbina a gas di quelle dimensioni fornisce abbastanza energia per 100.000 case americane).

Anche se il nostro prodotto non era adatto alla maggior parte delle richieste, quasi tutte le fonti di calore potevano comunque essere applicate ad altre tecnologie di recupero del calore (sì, si può usare il calore di una lampadina).

Dopo aver parlato con altri fornitori di soluzioni di recupero del calore, ci siamo resi conto che stavano facendo la stessa cosa. Le industrie passavano troppo tempo a trovare soluzioni. I fornitori di soluzioni passavano troppo tempo a rispondere a richieste che non erano adatte.

Questo processo è analogo a quello di chi vuole prenotare un viaggio da Los Angeles a Londra e chiama le singole compagnie aeree... e le compagnie automobilistiche, i taxi e persino i negozi di biciclette per capire come andare da A a B. Ci doveva essere un modo migliore.

La soluzione

Quest'anno, ho collaborato con un collega per rimediare a questa lacuna di conoscenza, fondando un'azienda chiamata HeatCalc. Il nostro obiettivo è semplice: permettere più progetti di recupero del calore rendendo più facile per gli industriali trovare le soluzioni giuste per la loro fonte di calore.

HeatCalc è un hub online di informazioni utili sul recupero di calore e collegherà il proprietario di una fonte di calore (ad esempio un cementificio) ai fornitori di soluzioni di recupero di calore più rilevanti in base alle specifiche della loro fonte di calore... tutto gratuitamente. Il sito ha notizie recenti sul recupero di calore, esempi di progetti, guide e strumenti utili, come un calcolatore di calore che quantifica la quantità di calore che avete nel vostro sito.

Gli industriali possono anche richiedere una consultazione gratuita con un membro del nostro staff per il recupero del calore e noi forniamo un'analisi gratuita del calore e/o consigli su come procedere. Quello che fate da lì dipende da voi; siamo agnostici per quanto riguarda le attrezzature e i fornitori, quindi non cercheremo di vendervi nulla.

L'opportunità

Il calore è una fonte abbondante di energia pulita. Si stima che il 20-50% di tutta l'energia industriale si perde come calore di scarto. Questo include tutto, dai grandi inceneritori delle acciaierie e degli impianti chimici ai refrigeratori e ai compressori che operano all'interno delle strutture produttive leggere.(USDOE)

Dal 1981 al 2015 lo US Industrial Assessment Center ha eseguito 17.335 valutazioni industriali presso aziende in tutti gli Stati Uniti per identificare le opportunità di risparmio energetico. Di queste, ci sono state 6.300 raccomandazioni relative al recupero di calore. La più comune: recuperare il calore da un compressore d'aria. Il ritorno medio per tutte le raccomandazioni: 1,52 anni.(US IAC)

Il calore è anche una forma di energia molto versatile. Può riscaldare edifici, purificare l'acqua, preriscaldare l'aria di combustione, generare elettricità, generare raffreddamento, ecc. Il tema dominante di tutte queste opzioni è che può far risparmiare denaro alle aziende e ridurre contemporaneamente l'impronta di carbonio.

Quindi, sia che siate un grande cementificio o un'acciaieria, o che stiate semplicemente facendo funzionare un compressore d'aria o una caldaia nel retro della vostra struttura, c'è una buona possibilità che ci sia un'opportunità di recupero di calore per risparmiare denaro nel vostro sito.

Venite a trovarci su HeatCalc.com per altre idee di recupero di calore e approfondimenti per dare il via al vostro prossimo progetto di recupero di calore.