Come finanziamo l'efficienza energetica industriale?

13 July 2020 da Rod Janssen
Come finanziamo l'efficienza energetica industriale?

L'UE si è concentrata sul sistema di scambio di emissioni per portare risultati, ma non ha avuto molto successo nel raggiungere l'efficienza energetica. Questa settimana l'Energy Efficiency Financial Institutions Group (EEFIG) avrà una riunione di un nuovo gruppo di lavoro sull'efficienza energetica industriale. Gli obiettivi principali del gruppo di lavoro sono: Identificare e valutare i principali ostacoli e fattori di miglioramento dell'efficienza energetica industriale. Identificare le migliori pratiche, le loro caratteristiche chiave e i possibili ostacoli che devono affrontare, valutando il potenziale per replicarle in quali circostanze. Dobbiamo essere molto più deliberato che dopo le crisi petrolifere del 1970, Fatih Bi

Il momento non è mai stato così importante. Ora è il momento di tuffarsi in profondità e garantire la sopravvivenza di tutti noi. La nostra transizione energetica a basse emissioni di carbonio richiede azioni su molti fronti. Ottenere che un'azienda o poche aziende riducano le emissioni di gas serra è stato dimostrato più e più volte che ridurre il consumo di energia attraverso una migliore efficienza energetica è un approccio efficace.


Contenuti correlati   #carenze importanti  #strumenti politici  #tecnologie 


Dopo la prima crisi petrolifera, per ridurre al minimo il rischio di gravi carenze, il governo federale statunitense ha chiesto alla grande industria di misurare semplicemente il loro uso di energia per comprendere meglio i flussi di energia all'interno dei loro impianti e all'epoca si è rivelato un successo incredibile.

 

 

 

Oggi ci troviamo di fronte a una situazione molto diversa, in parte difficile da definire, in parte così facile da definire. Affrontare il cambiamento climatico è al primo posto negli ambienti politici in Europa, ma non sempre è ovvio capire come ottenere con successo la riduzione delle emissioni di gas serra. Per l'industria, l'UE si è concentrata sul sistema di scambio delle quote di emissione per portare risultati, ma non è riuscita a raggiungere l'efficienza energetica. Sì, vogliamo una riduzione delle emissioni di gas serra, ma i miglioramenti dell'efficienza energetica portano così tanti altri benefici che dobbiamo tenerne conto. Ne parlerò nei prossimi blog.

 

 

 

L'UE richiede anche regolari audit energetici obbligatori per la grande industria, ma tutte le prove dimostrano che gli investimenti nelle raccomandazioni sono stati scarsi. L'UE vuole anche promuovere sistemi di gestione dell'energia (ad esempio ISO 50001) e ci sono stati dei successi, ma i risultati richiedono tempo.

 

Non possiamo discutere di tutti i modi per promuovere il miglioramento dell'efficienza energetica, ma è incoraggiante vedere che i responsabili politici e le parti interessate stanno lavorando con le istituzioni finanziarie per sbloccare i finanziamenti. Questa settimana il Gruppo delle Istituzioni Finanziarie per l'Efficienza Energetica (EEFIG) terrà una riunione del nuovo Gruppo di Lavoro sull'efficienza energetica industriale. L'EEFIG è stato creato dal lavoro congiunto della Commissione Europea e dell'Iniziativa Finanziaria del Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente (UNEP FI) ed è uscito con un rapporto di riferimento nel 2015 che spiega alcune delle preoccupazioni sui finanziamenti e offre raccomandazioni a tutti i principali stakeholder sulla strada da seguire. Ora il percorso passa attraverso questo gruppo di lavoro.

 

 

 

Gli obiettivi chiave del gruppo di lavoro sono:

 

  • Identificare e valutare i principali ostacoli e i principali motori per migliorare l'industria dell'efficienza energetica;
  • Identificare le migliori pratiche, le loro caratteristiche chiave e i possibili ostacoli che devono affrontare, valutando il potenziale per replicarle in quali circostanze;
  • Formulare raccomandazioni sia generali che specifiche su quali strumenti e strumenti politici siano probabilmente più efficaci per aumentare gli investimenti nell'efficienza energetica nell'industria.

 

Cosa succederà?

 

Beh, ci sarà una revisione a 360 gradi dei problemi da ogni punto di vista. È fondamentale che il problema sia definito in modo adeguato per sapere come risolverlo. Da troppo tempo c'è un approccio dall'alto verso il basso alla soluzione dei problemi. Il piano qui è di fare il contrario, di lasciare che la "comunità di settore" spieghi la situazione dal loro punto di vista. Sì, e di lasciare che la "comunità" finanziaria faccia lo stesso. C'è un problema di approvvigionamento? C'è un problema con la domanda? C'è un problema di priorità? In qualche modo dobbiamo prendere in mano la situazione e realizzare efficacemente ciò che ci proponiamo di fare.

 

Nei giorni scorsi ho esaminato i rapporti dell'Agenzia Internazionale per l'Energia scritti dopo la prima crisi petrolifera, durante la seconda crisi petrolifera e poi a metà degli anni Ottanta. Purtroppo, stavano sollevando questioni che stiamo sollevando ora.

 

Il tempo scorre. Dobbiamo essere molto più intenzionali che dopo le crisi petrolifere degli anni Settanta. Come dice Fatih Birol, direttore esecutivo dell'AIE, abbiamo sei mesi di tempo per risolvere la crisi climatica. Quelle crisi petrolifere degli anni Settanta sono state senza dubbio uno shock, ma non erano esistenziali.

 

È entusiasmante che un gruppo di esperti voglia riunirsi questa settimana per approfondire ogni aspetto delle politiche e delle pratiche di efficienza energetica industriale, in modo da poter davvero aumentare gli investimenti. Il tempo non è mai stato così importante. Ora è il momento di tuffarsi in profondità e garantire la sopravvivenza di tutti noi.

 

La nostra transizione energetica a basse emissioni di carbonio richiede azioni su molti fronti. Innanzitutto dobbiamo capire che possiamo ridurre efficacemente le emissioni di gas serra. Le tecnologie ci sono, le tecniche ci sono. Nel ridurre le emissioni di gas serra è stato dimostrato più volte che la riduzione del consumo di energia attraverso il miglioramento dell'efficienza energetica è un approccio efficace. Far sì che una o poche aziende migliorino le loro prestazioni energetiche è abbastanza gestibile. Ma ottenere un intero sotto-settore industriale o ottenere l'intero settore industriale di una nazione è un compito scoraggiante.

 

Restate sintonizzati. Seguite il mio blog per saperne di più.