Decarbonizzazione in Giappone: La co-combustione di ammoniaca-carbone contro le energie rinnovabili

10 October 2022 da Jürgen Ritzek
Decarbonizzazione in Giappone: La co-combustione di ammoniaca-carbone contro le energie rinnovabili

Le aziende giapponesi stanno valutando la possibilità di co-combustione del carbone con ammoniaca per ridurre le emissioni di anidride carbonica. Entro il 2050, il costo di una centrale a carbone riadattata che funziona al 100% con ammoniaca pulita dovrebbe essere di almeno 168 dollari/MWh. Questo è più costoso del LCOE delle alternative rinnovabili come l'eolico offshore, l'eolico onshore o l'energia solare con batterie co-locate. Il Giappone farebbe meglio ad accelerare la diffusione delle energie rinnovabili per decarbonizzare il suo settore energetico, ha dichiarato Isshu Kikuma, analista per il Giappone del BNEF e autore principale del rapporto. Kikuma ha affermato che:

Il Giappone sta meglio dando priorità alla limitata fornitura di ammoniaca pulita ad alto costo per la decarbonizzazione di applicazioni come la produzione di fertilizzanti. Il rapporto completo sulla strategia di co-combustione dell'ammoniaca a basso costo in Giappone è disponibile sia in inglese che in giapponese.


Contenuti correlati   #decarbonizzazione  #energia rinnovabile  #combustione di ammoniaca 


Read the original article here: BNEF