La catena di approvvigionamento EV major pilota Re|Source, una soluzione blockchain per la tracciabilità del cobalto end-to-end

31 May 2021 da Abe Scholte
La catena di approvvigionamento EV major pilota Re|Source, una soluzione blockchain per la tracciabilità del cobalto end-to-end

Re|Source è una soluzione per tracciare il cobalto prodotto in modo responsabile dalla miniera all'auto elettrica. È stata progettata con l'input diretto del sourcing responsabile e degli esperti della catena di approvvigionamento di tutte le aziende partecipanti, affrontando in modo proattivo il crescente bisogno di visibilità della catena del valore del cobalto. La soluzione innovativa è supportata dallo studio tecnologico boutique Kryha. Kryha è esperto in impronta di carbonio e tracciabilità dei metalli ed è noto per i progetti con il World Economic Forum. La soluzione sta quindi anche esplorando come gli aspetti delle relative emissioni di gas serra lungo la catena del valore possono essere tracciati e divulgati. Ha anche un collegamento diretto con il

progetto Battery Passport della Global Battery Alliance (GBA), attraverso ERG, Umicore, Glencore e altri partner pilota Re|Source, membri della GBA. Eurasian Resources Group si vanta di essere uno dei principali produttori di cobalto a livello globale, operando il secondo più grande impianto di produzione di cobalto con una capacità progettuale di 24 ktpa.


Contenuti correlati   #collaborazione  #soluzioni pragmatiche  #collaborazioni 


Ciao a tutti!

 

Abbiamo alcune notizie elettrizzanti da condividere: Ancora una volta nello spazio minerario e dei metalli, ma questa volta ruota intorno alla catena di approvvigionamento delle batterie per i veicoli elettrici. Instancabilmente coinvolti dal 2019, siamo molto entusiasti di vedere questa vera collaborazione industriale finalmente lanciata fuori dalla modalità stealth! Come ha detto il nostro co-fondatore e CEO Tobias:

 

"Il nostro obiettivo a Kryha è quello di assistere le industrie nel guidare il cambiamento sostenibile. Lo facciamo creando soluzioni pragmatiche alimentate da tecnologie distribuite e dando la possibilità alle collaborazioni industriali di crescere verso ecosistemi digitali. Questo è esattamente ciò che stiamo facendo in Re|Source: Riunire più parti interessate per realizzare un'infrastruttura digitale comune che può essere utilizzata in tutto il settore. Siamo molto orgogliosi di essere coinvolti in questo progetto unico!

 

Continueremo a dedicare i nostri sforzi - dallo sviluppo del prodotto al supporto strategico - per aiutare Re|Source a crescere in un ecosistema digitale trasformativo.

Senza ulteriori indugi, leggete il comunicato stampa completo qui sotto:

 

Le major della catena di approvvigionamento EV pilotano Re|Source, una soluzione blockchain per la tracciabilità end-to-end del cobalto

 

Le maggiori società metallurgiche e minerarie CMOC, Eurasian Resources Group (ERG) e Glencore in collaborazione con il fornitore di materiali per batterie Umicore stanno pilotando ReISource, una soluzione per tracciare il cobalto prodotto in modo responsabile dalla miniera all'auto elettrica. Anche un pioniere globale di veicoli elettrici e uno dei principali produttori di batterie del mondo fanno parte del pilota. Testato in condizioni operative reali, dai siti di produzione di cobalto a monte nella Repubblica Democratica del Congo (RDC) ai siti di produzione di veicoli elettrici a valle, il pilota durerà fino alla fine del 2021, con il roll-out della soluzione finale previsto nel 2022.

Assicurata attraverso la tecnologia blockchain, la soluzione è una partnership industriale unica tra le major della catena di approvvigionamento EV che mira ad accelerare le pratiche sostenibili per ogni unità di cobalto estratto, lavorato e utilizzato nei prodotti finali. Fondata da CMOC, ERG e Glencore e lanciata nel 2019, Re|Source è stata successivamente affiancata da Umicore, oltre che da una società di batterie ed EV. È stato progettato con l'input diretto del sourcing responsabile e degli esperti della catena di approvvigionamento di tutte le aziende partecipanti, affrontando in modo proattivo la crescente necessità di visibilità della catena del valore del cobalto.

La collaborazione end-to-end tra i principali attori dell'industria del cobalto che lavorano nella RDC, utilizza varie tecnologie, tra cui blockchain e Zero-Knowledge Proofs, per collegare i flussi digitali con i flussi fisici dei materiali sul terreno. La soluzione innovativa è supportata dallo studio tecnologico boutique Kryha, esperto in impronta di carbonio e tracciabilità dei metalli e noto per progetti con il World Economic Forum.

Per soddisfare la missione dei consorzi di assicurare che tutto il cobalto usato nei prodotti finali sia di provenienza sostenibile, Re|Source integra una serie completa di standard e quadri industriali di estrazione e approvvigionamento sostenibile, come ICMM, RMI, IRMA CIRAF, Copper Mark e altri. La soluzione sta quindi anche esplorando come gli aspetti delle relative emissioni di gas serra lungo la catena del valore possono essere tracciati e divulgati.

Oltre alle major della catena di fornitura EV, Re|Source è sviluppato con il coinvolgimento di un ampio gruppo di consulenti industriali e stakeholder. Riflette le loro aspettative su tutti gli aspetti dei materiali di provenienza sostenibile ed è progettato per essere utilizzato da una vasta gamma di operatori del settore.

Re|Source ha anche un collegamento diretto con il progetto Battery Passport della Global Battery Alliance (GBA), attraverso ERG, Umicore, Glencore e altri partner pilota Re|Source, membri della GBA. Il Battery Passport mira a trasformare l'intera catena del valore per rendere la produzione di batterie più responsabile e sostenibile. Le aziende aderenti credono che questi progetti si sostengano a vicenda e che insieme porteranno avanti l'agenda generale di aumentare la sostenibilità nella più ampia catena di fornitura delle batterie.

 

 

Citazioni dall'industria

 

Sun Ruiwen, CEO di CMOC, ha detto:

"Re|Source è uno sviluppo molto eccitante nell'industria globale delle batterie. Come produttore e commerciante leader mondiale di cobalto, CMOC e la sua affiliata commerciale IXM sono impegnati nell'estrazione, lavorazione e uso responsabile del cobalto. Crediamo che questa iniziativa aiuterà ad aumentare la trasparenza in tutta la catena del valore. Sullo sfondo della transizione energetica globale e della Cina che si impegna a neutralizzare il carbonio entro il 2060, l'industria delle batterie sta crescendo ed espandendosi rapidamente. Una catena di approvvigionamento trasparente e responsabile, che riunisce tutte le parti interessate con questo sforzo congiunto, darà agli utenti finali una maggiore fiducia nel cobalto come materia prima".

 

Benedikt Sobotka, CEO di ERG e co-presidente della Global Battery Alliance, ha detto:

"Eurasian Resources Group è orgogliosa di essere un produttore di cobalto leader a livello globale, operando il secondo più grande impianto di produzione di cobalto autonomo con una capacità di progetto di 24 ktpa. Come parte dei nostri continui sforzi per garantire che il cobalto sia reperito e lavorato in modo responsabile, un obiettivo chiave per ERG è stato quello di collaborare con le principali organizzazioni pubbliche e private per rispondere al crescente mercato delle batterie che alimenta la transizione energetica e l'economia a basse emissioni di carbonio, che è il più grande ordine di acquisto nella storia. Pilotare la soluzione Re|Source è una pietra miliare vitale che ci porta un passo più vicino a svelare il significativo potenziale delle batterie, rafforzando al contempo la trasparenza e la sostenibilità dei materiali delle batterie in tutta la catena del valore - anche una missione della Global Battery Alliance, di cui ERG è un membro fondatore".

 

Ivan Glasenberg, CEO di Glencore, ha detto:

"La tecnologia Blockchain ci offre una capacità senza precedenti per la tracciabilità nella catena di approvvigionamento. Attraverso questo pilota, stiamo sostenendo lo sviluppo di questo strumento per i nostri clienti che cercano di capire e dimostrare l'origine delle unità di cobalto nei loro prodotti. Ma la tracciabilità non è sufficiente da sola, deve essere parte di uno sforzo più ampio del settore per portare miglioramenti all'intera catena di approvvigionamento del cobalto. Questo inizia con la conformità all'approvvigionamento responsabile, per esempio attraverso RMI; l'uso collettivo di standard ESG più ampi come CIRAF e ICMM; e il sostegno al settore minerario artigianale e su piccola scala (ASM) nella Repubblica Democratica del Congo (RDC) attraverso iniziative multi-stakeholder come la Fair Cobalt Alliance (FCA)".

 

Marc Grynberg, CEO di Umicore, ha detto:

"Sono orgoglioso di sostenere Re|Source nello sviluppo di una soluzione tecnologica per assicurare la tracciabilità nell'intero settore delle batterie. Per molti anni, Umicore è stato un pioniere nella promozione di una catena del valore sostenibile, offrendo solo materiali per batterie di origine certificata ed etica. Oggi, condividiamo la nostra esperienza all'interno di questo consorzio innovativo e partecipiamo al pilota per sviluppare una tecnologia di tracciabilità a livello industriale, che è un passo importante verso una catena del valore sostenibile per tutte le batterie".

 

Maggiori informazioni su Re|Source sono disponibili suwww.re-source.tech