L'approccio a benefici multipli degli audit energetici - nuovo rapporto e strumento

28 October 2022 da Jürgen Ritzek
L'approccio a benefici multipli degli audit energetici - nuovo rapporto e strumento

Le aziende tendono a trascurare l'implementazione di misure di efficienza energetica perché non sono in grado di distinguere i benefici commerciali diretti che ne trarranno. Il rapporto presenta un approccio integrato a benefici multipli che amplia la portata degli audit energetici e dei sistemi di gestione dell'energia al di là dei tradizionali aspetti finanziari e tecnici. Cerca di mettere in relazione le misure identificate con i molteplici benefici commerciali e non energetici che possono derivare dall'efficienza energetica. L'approccio può essere visto come un ciclo di vita che promuove l'efficienza energetica in primo luogo e contribuisce all'avanzamento della sostenibilità aziendale, poiché inizia con l'analisi del modello di business come strumento diagnostico e termina con la revisione della logica aziendale.

 

Il ruolo dell'auditor/consulente energetico viene ampliato per includere anche la guida delle aziende all'identificazione dei benefici aziendali. Le prossime attività comprendono lo sviluppo di materiale formativo e di attività per la mobilitazione degli auditor energetici e dei manager aziendali ad adottare l'approccio dei benefici multipli. In questo modo, l'approccio DEESME ai benefici multipli suggerisce che l'efficienza energetica può portare diversi benefici.


Contenuti correlati   #audit energetico  #sistema di gestione dell'energia  #benefici multipli 


Le aziende, soprattutto le PMI, tendono a trascurare l'implementazione di misure di efficienza energetica perché non sono in grado di distinguere i benefici commerciali diretti che ne trarranno.

Un rapporto presenta l'approccio integrato dei benefici multipli che espande la portata degli audit energetici e dei sistemi di gestione dell'energia al di là delle tradizionali preoccupazioni finanziarie e tecniche e cerca di mettere in relazione le misure identificate con i molteplici benefici commerciali e non energetici che possono derivare dall'efficienza energetica.

L'approccio si basa sul concetto di modello di business, utilizzato sia come strumento di diagnosi sia come strumento di progettazione aziendale per il progresso della sostenibilità delle imprese.

Il modello di business può essere considerato come un piano generale che descrive il modo in cui un'azienda crea valore per raggiungere i propri obiettivi di business.

Pertanto, l'approccio DEESME a benefici multipli non solo mette in relazione le decisioni e le iniziative energetiche con il raggiungimento degli obiettivi aziendali generali, ma introduce anche i concetti di efficienza energetica e sostenibilità nell'analisi del modello di business.

Per mettere in pratica il modello di business, un'azienda deve svolgere diversi processi e attività. Questi processi e attività, insieme alle relative risorse e capacità e al loro coordinamento lungo la catena del valore dell'azienda, produrranno il valore aziendale.

Per introdurre i molteplici benefici commerciali e non energetici che possono derivare in modo complementare dallo sviluppo di politiche e misure di efficienza energetica, utilizziamo il quadro analitico del modello di business. Il modello di business serve come strumento diagnostico per la descrizione e la comprensione della "logica aziendale", dell'attuale situazione aziendale, delle pratiche e degli obiettivi e fornisce la base per l'analisi dei benefici multipli che va oltre l'efficienza energetica e la mette in relazione con il raggiungimento degli obiettivi aziendali generali. L'analisi del modello di business conclude anche l'approccio DEESME dei benefici multipli, cercando di migliorare o innovare il modello di business attraverso la lente dell'analisi dell'efficienza energetica e dell'identificazione dei benefici multipli che l'hanno preceduta.

La metodologia DEESME comprende quattro fasi:

a) inizia con l'analisi del modello di business che dimostra la logica aziendale sottostante e i professionisti del business per la creazione di valore e il miglioramento dell'efficienza aziendale;

b) prosegue con l'analisi dell'efficienza energetica che rivela le opportunità di efficienza energetica e di riduzione delle emissioni di energia;

c) culmina con l'analisi dei benefici multipli che riconosce e valuta i benefici aziendali che ampliano la portata della gestione energetica e mettono in relazione le decisioni di efficienza energetica con lo sviluppo del business;

d) si conclude con l'avanzamento della sostenibilità del modello di business, che ricerca le opportunità di innovazione e miglioramento del modello di business attraverso l'avanzamento della sostenibilità aziendale.

 

L'approccio può essere visto come un ciclo di vita che promuove l'efficienza energetica in primo luogo e contribuisce all'avanzamento della sostenibilità aziendale, in quanto inizia con l'analisi del modello aziendale come strumento diagnostico e termina con la revisione della logica aziendale attraverso il prisma delle misure di efficienza energetica per lo sviluppo dell'innovazione e del miglioramento del modello aziendale.

In questo modo, l'approccio dei benefici multipli di DEESME suggerisce che l'efficienza energetica può portare diversi benefici che vanno oltre il risparmio energetico e di costi e possono essere collegati all'innovazione e al miglioramento del modello di business.

 

Oltre alla metodologia, DEESME fornisce uno strumento sotto forma di foglio di calcolo che guiderà e strutturerà l'approccio a benefici multipli proposto. Ogni fase della procedura sarà sviluppata in un foglio separato del file di foglio elettronico.

L'approccio a benefici multipli proposto motiverà le PMI a vedere la gestione dell'energia da una nuova prospettiva che collega l'efficienza energetica allo sviluppo e al miglioramento del business. Esso aspira a cambiare la percezione degli audit energetici come obblighi normativi eseguiti attraverso procedure burocratiche - che vengono soddisfatte molto spesso a spese dell'azienda e senza alcun reale beneficio commerciale per l'azienda. Questa nuova prospettiva consentirà ai dirigenti d'azienda di vedere le implicazioni manageriali della gestione dell'energia e di capire come essa possa supportare l'efficienza e il miglioramento dell'azienda. Il ruolo dell'auditor/consulente energetico viene ampliato per includere anche la guida delle aziende nell'identificazione dei benefici commerciali che possono accompagnare le misure di efficienza energetica.

Le attività successive comprendono lo sviluppo di materiale formativo e di attività per la mobilitazione degli auditor/consulenti energetici e dei manager aziendali ad adottare l'approccio dei benefici multipli come parte dell'implementazione di sistemi di audit energetico e di gestione dell'energia.