Microsoft dettaglia il piano a lungo termine per diventare negativa al carbonio

17 January 2020
Microsoft dettaglia il piano a lungo termine per diventare negativa al carbonio

I dirigenti di Microsoft hanno annunciato oggi i piani dell'azienda per diventare carbon negative entro il 2030 e poi entro il 2050 per rimuovere tutto il carbonio dall'ambiente che Microsoft ha emesso direttamente o attraverso il consumo elettrico da quando è stata fondata nel 1975. Il presidente di Microsoft Brad Smith ha detto che l'azienda sta lavorando da mesi su un piano dettagliato per raggiungere i nuovi obiettivi di carbonio negativo. Smith ha detto che Microsoft si assumerà la responsabilità di tutte le emissioni dell'azienda in modo che entro il 2030 possa ridurle di più della metà e rimuovere più carbonio di quello che l'azienda emette ogni anno. Microsoft ha lanciato oggi un nuovo strumento chiamato Microsoft Sustainability Calculator che analizza le emissioni stimate da

dai servizi Azure attraverso un dashboard Power BI. Inoltre, Microsoft ha iniziato una nuova soluzione di corrispondenza 24/7 con Vattenfall per aiutare i clienti a scegliere l'energia rinnovabile, garantendo un'effettiva trasparenza. Microsoft dice che pubblicherà un rapporto annuale sulla sostenibilità ambientale che fornisce trasparenza sul Business Ambition Pledge delle Nazioni Unite da 1,5 gradi. L'azienda sosterrà nuove iniziative di politica pubblica per accelerare la riduzione e la rimozione del carbonio.


Contenuti correlati   #trasparenza efficace  #tecnologie  #voce microsofts 


I dirigenti di Microsoft hanno annunciato oggi i piani per l'azienda di diventare carbon negative entro il 2030, e poi entro il 2050 per rimuovere tutto il carbonio dall'ambiente che Microsoft ha emesso direttamente o attraverso il consumo elettrico da quando è stata fondata nel 1975.

"La neutralità non è abbastanza. Dobbiamo arrivare a zero", ha detto il presidente di Microsoft Brad Smith durante un webcast in diretta dal campus di Redmond questa mattina. È stato raggiunto dall'amministratore delegato Satya Nadella, dal direttore finanziario Amy Hood e dal direttore ambientale Lucas Joppa.

Smith ha spiegato che, poiché il carbonio persiste per così tanto tempo, Microsoft sta facendo l'equivalente di andare indietro nel tempo per rimuovere le emissioni storiche. Ha aggiunto che l'azienda sta lavorando da mesi su un piano dettagliato per raggiungere i nuovi obiettivi di carbonio negativo.

Ecco i sette principi che la leadership dell'azienda dice che saranno vitali per diventare carbon negative:

  • Fondamento nella scienza e nella matematica. Microsoft prevede di fondare continuamente il suo lavoro sulla migliore scienza disponibile e sulla matematica più accurata. "Come la maggior parte delle aziende a zero emissioni, Microsoft ha raggiunto la neutralità del carbonio principalmente investendo in compensazioni che principalmente evitano le emissioni invece di rimuovere il carbonio che è già stato emesso. Ecco perché stiamo spostando la nostra attenzione", ha detto Smith.
  • Assumersi la responsabilità della nostra impronta di carbonio. Microsoft si assumerà la responsabilità di tutte le emissioni dell'azienda in modo che entro il 2030 possa tagliarle di oltre la metà e rimuovere più carbonio di quello che l'azienda emette ogni anno. "Microsoft formerà annualmente il suo portafoglio di rimozione del carbonio valutando gli attributi delle tecnologie a emissioni negative (NET) relative a quattro criteri: scalabilità, accessibilità economica, disponibilità commerciale e verificabilità", ha detto Smith.
  • Investire per nuove tecnologie di riduzione e rimozione del carbonio. Microsoft impiegherà 1 miliardo di dollari di capitale proprio in un nuovo Climate Innovation Fund. Smith ha notato che il capitale sarà principalmente distribuito per accelerare lo sviluppo tecnologico in corso investendo nel finanziamento di progetti e debito, e per investire in nuove innovazioni attraverso il capitale azionario e di debito.
  • Microsoft svilupperà e distribuirà tecnologia digitale per aiutare i suoi fornitori e clienti a ridurre le loro impronte di carbonio. L'azienda ha lanciato oggi un nuovo strumento chiamato Microsoft Sustainability Calculator che analizza le emissioni stimate dai servizi Azure attraverso un dashboard Power BI. Inoltre, Microsoft ha iniziato una nuova soluzione di corrispondenza 24/7 con Vattenfall per aiutare i clienti a scegliere l'energia rinnovabile.
  • Garantire un'effettiva trasparenza. Microsoft dice che pubblicherà un rapporto annuale sulla sostenibilità ambientale che fornisce trasparenza sui progressi dell'azienda, basato su forti standard di reporting globale. Smith ha detto che Microsoft ha anche firmato oggi il Business Ambition Pledge delle Nazioni Unite di 1,5 gradi.
  • Usare la voce di Microsoft sulle questioni di politica pubblica legate al carbonio. L'azienda sosterrà nuove iniziative di politica pubblica per accelerare la riduzione del carbonio e le opportunità di rimozione. Una delle questioni di politica pubblica è l'uso dei meccanismi di mercato e dei prezzi in modo che le aziende possano prendere decisioni più informate sul carbonio, ha detto Smith.
  • Arruolare i dipendenti. Microsoft riconosce che i propri dipendenti saranno la più grande risorsa dell'azienda nel promuovere l'innovazione, e Microsoft creerà nuove opportunità per permettere loro di contribuire a questi sforzi. Un sito interno ampliato dove i dipendenti possono saperne di più è stato lanciato oggi.

"Ridurre il carbonio è dove il mondo deve andare, e riconosciamo che è quello che i nostri clienti e dipendenti ci chiedono di perseguire", ha detto Smith. "Questa è una scommessa audace - un moonshot - per Microsoft. E dovrà diventare un moonshot per il mondo".

 

Autore: Alyssa Danigelis

Credito immagine: Pixabay

Questo articolo è pubblicato sotto licenza Creative Commons ed è stato originariamente pubblicato su Energy+Environment Leader.