Standardizzazione, dati e rischio per gli investimenti in efficienza energetica

25 January 2017 da Dr. Steven Fawkes
Standardizzazione, dati e rischio per gli investimenti in efficienza energetica

Questa mattina parlerò di tre parole importanti per il mercato finanziario dell'efficienza energetica. Sono: standardizzazione, dati e rischio. L'ICP standardizza il processo di sviluppo e documentazione dei progetti di efficienza energetica. E dobbiamo standardizzare i dati sulle prestazioni e il reporting. Questo include i dati sulle prestazioni dei prestiti per le auto da quasi un secolo e i mutui da più tempo. Ma ci sono ancora pochi dati sulle prestazioni dei progetti di efficienza energetica e su come si comportano. C'è anche ancora molto lavoro da fare sui contratti di rendimento energetico. Ora stiamo vedendo una serie di iniziative per fare questo, tra cui EEFIGs DEEP. Vi incoraggio a usare il DEEP e a fornire ulteriori dati per il DEEP - ci permetta di esaminare i rischi dell'efficienza energetica. Ecco una versione web di questo documento che permetterà a chiunque di accedere a informazioni riassuntive e riferimenti al web basati su dati su fonti di dati e riferimento a fonti di dati per fonti di dati tra cui i dati sui prestiti auto modello T Modello T- 1908.


Contenuti correlati   #investitori  #affrontare il rischio  #investimenti 


Buongiorno, oggi parlerò di tre parole importanti per il mercato finanziario dell'efficienza energetica: standardizzazione, dati e rischio.

Inizierò parlando del cosiddetto "frutto a portata di mano" dell'efficienza energetica, una dellefrasi più usate e abusate nel campo dell'efficienza energetica. Come alcuni di voi sanno, nell'ultimo anno ho trascorso un po' di tempo in Arabia Saudita e laggiù stanno accadendo cose molto significative nel campo dell'efficienza energetica. Questa immagine mostra alcuni datteri a basso rischio - a proposito, se non avete mai assaggiato i datteri freschi dell'Arabia Saudita dovete provarli, sono deliziosi - ma comunque, dobbiamo bandire la frase "low-hanging fruit".

 

Standardisation blog 240117_1

 

La prossima diapositiva mostra che investire nell'efficienza energetica è un lavoro duro, davvero duro. Questa è la situazione attuale. È davvero difficile impiegare il capitale nell'efficienza energetica, gli accordi richiedono molto tempo, gli accordi cadono dopo lunghi periodi di sviluppo, e molti fondi hanno avuto problemi a impiegare il capitale - a volte devono persino restituire il capitale agli investitori perché non riescono a trovare accordi validi.

 

Standardisation blog 240117_2

 

Dove dobbiamo arrivare è riassunto nella prossima diapositiva: dobbiamo muoverci verso processi automatizzati su larga scala per gli investimenti - proprio come abbiamo fatto in altri mercati finanziari.

 

Standardisation blog 240117_3

 

Ho parlato molte volte in precedenza della necessità di standardizzazione nell'efficienza energetica. L'EEFIG ha detto che era un problema importante, la Citi Bank ha detto che è un problema importante, e altri attori come l'IEA sono d'accordo. In effetti questa necessità di standardizzazione è stata la genesi dell'Investor Confidence Project. L'ICP standardizza il processo di sviluppo e documentazione per i progetti di efficienza energetica negli edifici. Ho trovato un'altra citazione sulla standardizzazione che mi piace: "Glistandard sono come il DNA. Sono i mattoni di base di tutti gli standard tecnologici ed economici". Tutti i mercati finanziari sono basati su standard. La rivoluzione industriale era basata sulla standardizzazione.

Quindi cosa dobbiamo standardizzare? In primo luogo il processo di sviluppo e documentazione per i progetti di efficienza energetica. Questo è ciò che fa l'Investor Confidence Project. Ora esiste. Può essere usato in tutti i paesi d'Europa e negli Stati Uniti. Per favore usatelo. Funziona.

In secondo luogo, dobbiamo standardizzare la comprensione dei rischi e del valore. Questo significa contare tutte le fonti di valore create dai progetti di efficienza energetica ed essere molto chiari su tutti i rischi. Questo è l'argomento del "Value and risk appraisal framework for energy efficiency finance and investments" dell'Energy Efficiency Financial Institutions Group, che stiamo sviluppando per l'EEFIG e che sarà pubblicato in estate.

Poi abbiamo bisogno di standardizzare i contratti. Molto lavoro è stato fatto su questo nel contesto dei contratti di rendimento energetico (EPC). Ci sono ora diversi contratti standard europei e guide per EPC. Naturalmente, come ho detto prima, abbiamo bisogno di sviluppare altri modelli di contratto che affrontino i problemi che gli EPC non affrontano. I contratti standard esistono e possono essere utilizzati.

Infine, dobbiamo standardizzare i dati sulle prestazioni e il reporting. Stiamo assistendo a una serie di iniziative per farlo, tra cui il DEEP dell'EEFIG. Vi incoraggio a usare DEEP e a fornire ulteriori dati per DEEP.

Guardiamo ai rischi dell'efficienza energetica. Quando ho iniziato in questo settore, molti anni fa, tutti dicevano che l'efficienza energetica non ha rischi o ne ha pochi. Ecco una recente citazione che ho trovato e che rimarrà anonima: "Irendimenti sono enormi, e non c'è praticamente alcun rischio". Questo semplicemente non è vero. Ecco alcuni dati da alcuni progetti statunitensi che mostrano che i progetti di efficienza energetica che utilizzano tecnologie standard raramente raggiungono ciò che sono previsti. Se tu fossi un investitore in questi progetti, che tu sia un proprietario di casa o una banca, non saresti molto contento.

 

Standardisation blog 240117

 

Il "Value and risk appraisal framework for energy efficiency finance and investments" dell'EEFIG è una guida alla valutazione del valore e del rischio e mira a fornire un linguaggio comune per gli sviluppatori di progetti e i finanziatori. Oltre al documento ci sarà una versione web che permetterà a chiunque di accedere a informazioni sintetiche, maggiori dettagli, nonché a risorse e riferimenti specifici sul processo.

Ora diamo un'occhiata ai dati. Henry Ford ha lanciato la prima auto di massa, il Modello T, nel 1908 e ha iniziato a cambiare il mondo. Nel 1919 sono stati sviluppati i prestiti per le auto e hanno davvero aperto il mercato delle auto. Quindi abbiamo dati sulle prestazioni dei prestiti per le auto per quasi un secolo. Abbiamo dati sui mutui per un periodo ancora più lungo. Tuttavia, ci sono ancora pochi dati sui progetti di efficienza energetica e sulle loro prestazioni. Ciò è dovuto a una serie di motivi tra cui:

  • La misurazione e la misurazione sono difficili
  • La misurazione e la verifica sono relativamente nuove e ancora poco utilizzate
  • Forme contrattuali come l'EPC mascherano il rischio di performance
  • I dati sulle prestazioni sono considerati di proprietà.

Le fonti di dati stanno ora emergendo, o almeno le prime versioni di fonti di dati. La prima è DEEP che ho menzionato prima. C'è anche il Building Button che è stato lanciato dall'Investor Confidence Project. Il Building Button permette ai progettisti che sviluppano progetti utilizzando i protocolli ICP di premere un pulsante e iniziare a raccogliere dati reali sulle prestazioni in modo standardizzato.C'è anche The Curve. Tuttavia, in questo momento anche queste innovazioni hanno ancora pochissimi dati di performance reali. Raccogliere e rendere disponibili i dati di performance è un concetto nuovo e naturalmente raccogliere dati in serie temporali richiede tempo. Una parte essenziale di qualsiasi futura piattaforma di dati è un linguaggio comune e open source come BEDES negli Stati Uniti, senza il quale non possiamo confrontare i dati tra loro o costruire piattaforme di dati che consentano a chiunque di costruire applicazioni che estraggano i dati per i loro scopi specifici. Il pulsante di costruzione ICP è basato su BEDES.

Quindi mettiamo insieme standardizzazione, dati e rischio.

Prima di tutto, le diverse fonti di finanziamento assumono rischi diversi. C'è il capitale che assume rischi di capitale e il debito che assume rischi di debito, e tutte le sfumature intermedie. Il finanziamento PACE negli Stati Uniti, per esempio, si basa sulla tassa di proprietà che è di grado superiore ai mutui ed è quindi molto a basso rischio.Le persone devono pagare il loro rimborso PACE sulle loro tasse di proprietà o il governo locale prende la loro casa. I contratti di rendimento energetico trasferiscono il rischio di rendimento a una ESCO, ma qual è il prezzo del trasferimento di questo rischio? Spesso troppo alto, credo.

Abbiamo bisogno di muoverci verso un mondo in cui i rischi siano suddivisi e trasferiti alle parti più disposte e in grado di assumerli. Il ruolo delle assicurazioni è importante qui e stiamo vedendo alcune compagnie di assicurazione farsi avanti per assumere il rischio di rendimento, una tendenza che si espanderà. I modelli di business emergenti come i Managed Energy Service Agreements o le Metered Energy Efficiency Transactions affrontano il rischio in modi diversi. Infine, naturalmente, l'ultima fonte di capitale a basso costo, i mercati del capitale di debito, richiede un sacco di standardizzazione e dati.

Quindi, per riassumere, in questo momento siamo ancora in un mondo in cui investire nell'efficienza energetica è un'attività di nicchia ed è un lavoro molto, molto difficile. Per passare a un mondo in cui sia mainstream e facile dobbiamo renderlo come ogni altro mercato finanziario. Per passare a quel futuro abbiamo bisogno di standardizzazione, riconoscimento e comprensione dei rischi, e dati ..... dati, dati e dati.

Grazie.

 

Grazie all'EASME per aver organizzato l'Energy Efficiency Finance Market Place che ha avuto molto successo con oltre 400 partecipanti, il che dimostra la crescita di interesse nel mercato. Controlla anche il blog di Steve su onlyelevenpercent.com