Trovare la propria transizione energetica

24 July 2018 da Rod Janssen
Trovare la propria transizione energetica

In Europa, c'è stato un numero crescente di impegni per ridurre la nostra impronta di carbonio. Ci sono obiettivi per il 2020, 2030 e 2050. Il quadro 2030 per il clima e l'energia fissa tre obiettivi chiave per l'anno 2030. Include almeno il 40% di riduzione delle emissioni di gas serra (dai livelli del 1990)

E una quota del 27% per le energie rinnovabili (almeno il 27% di miglioramento dell'efficienza energetica)

L'Investor Confidence Project è lì per eliminare molte delle complicazioni e dei rischi nel migliorare il rendimento energetico della vostra azienda. ICP ha portato in Europa per sviluppare un sistema per dare fiducia a tutte le parti interessate attive. Ma ci sono ancora

il concetto di ICP è relativamente semplice da capire: Si identifica un potenziale progetto in una fabbrica o un sistema di teleriscaldamento, per esempio. qualcuno deve fare i calcoli necessari per determinare la fattibilità del progetto. e ora sta ampliando il campo di applicazione per includere l'industria, l'energia di distretto e l'illuminazione stradale attraverso un progetto biennale finanziato dalla Commissione europea.


Contenuti correlati   #diligenza  #icp europa  #riduzioni rapide 


Siamo bombardati quotidianamente da notizie sul cambiamento climatico, le energie rinnovabili, l'efficienza energetica, la sostenibilità, l'economia circolare, la transizione energetica, e così via. È difficile sapere quanto assorbiamo o quanto semplicemente spegniamo a causa del sovraccarico.

Nella nostra vita quotidiana, lavoriamo. Per voi che avete delle imprese, grandi o piccole, ci sono molte cose da considerare solo per continuare a commerciare. Alle nostre spalle cerchiamo sempre di stare davanti alla concorrenza - nazionale o internazionale. Cerchiamo sempre di gestire i nostri costi.

Sì, vogliamo essere buoni cittadini aziendali. Vogliamo fare ciò che è bene per la nostra comunità, il nostro paese, il nostro mondo. Tutto questo ci spinge a fare di più. Eppure, c'è bisogno di un'azione calma ma deliberata.

Cos'è questa transizione energetica di cui abbiamo letto?

Rivediamo quali sono gli obblighi.

In Europa, c'è stato un numero crescente di impegni per ridurre la nostra impronta di carbonio. Ci sono obiettivi per il 2020, 2030 e 2050. Il quadro climatico ed energetico 2030 fissa tre obiettivi chiave per l'anno 2030:

  • Almeno il 40% di riduzione delle emissioni di gas serra (dai livelli del 1990)
  • Almeno il 27% di energia rinnovabile
  • Almeno il 27% di miglioramento dell'efficienza energetica

Il quadro è stato adottato dai leader dell'UE nell'ottobre 2014. Si basa sul pacchetto clima ed energia del 2020. Recentemente, ci sono state revisioni verso l'alto sia per l'efficienza energetica che per le energie rinnovabili.

Il nuovo quadro normativo concordato nel giugno di quest'anno include un obiettivo di efficienza energetica per l'UE per il 2030 del 32,5% con una clausola di revisione al rialzo entro il 2023. I ministri dell'energia hanno anche concordato un obiettivo vincolante per le energie rinnovabili del 32% entro il 2030.

La tabella di marcia dell'economia a basse emissioni di carbonio dell'UE suggerisce che:

  • Entro il 2050, l'UE dovrebbe ridurre le emissioni di gas serra dell'80% rispetto ai livelli del 1990.
  • Le pietre miliari per raggiungere questo obiettivo sono il 40% di riduzione delle emissioni entro il 2030 e il 60% entro il 2040
  • Tutti i settori devono contribuire

Alla conferenza sul clima di Parigi del 1995, ci sono stati impegni per:

  • Un obiettivo a lungo termine di mantenere l'aumento della temperatura media globale ben al di sotto dei 2°C rispetto ai livelli preindustriali;
  • Puntare a limitare l'aumento a 1,5°C, poiché questo ridurrebbe significativamente i rischi e gli impatti del cambiamento climatico;
  • Sulla necessità che le emissioni globali raggiungano il picco il prima possibile, riconoscendo che ciò richiederà più tempo per i paesi in via di sviluppo;
  • Per intraprendere in seguito rapide riduzioni in accordo con la migliore scienza disponibile.

Cosa significa questo per voi?

La cosa più importante da fare è prendersi cura della propria attività, assicurandosi di rimanere competitivi. Detto questo, è saggio impostare un sistema di gestione dell'energia. Popolare è lo standard dell'International Standards Organisation (ISO) sulla gestione dell'energia (ISO 50001) qui.

Specifica i requisiti per stabilire, implementare, mantenere e migliorare un sistema di gestione dell'energia, il cui scopo è quello di permettere ad un'organizzazione di seguire un approccio sistematico nel raggiungimento di un miglioramento continuo delle prestazioni energetiche, compresa l'efficienza energetica, la sicurezza energetica, l'uso e il consumo di energia. Lo standard mira ad aiutare le organizzazioni a ridurre continuamente il loro uso di energia, e quindi i loro costi energetici e le loro emissioni di gas serra. È importante che sia utile per le organizzazioni di qualsiasi dimensione - anche per le piccole PMI.

Questo riguarda voi e la vostra organizzazione. Fa parte della vostra transizione energetica.

Attraverso questo sistema o da un audit energetico (o entrambi), ci saranno misure identificate per voi da intraprendere. Alcune saranno a basso costo, altre costeranno di più. Quindi, cosa fate? Dimenticate gli obiettivi nazionali e globali, dovete assicurarvi di beneficiarne.

Il problema è iniziare . . . Ma voi avete già . . .

Come possiamo aiutarvi?

È ben documentato che molte misure di conservazione dell'energia non vengono intraprese a causa della mancanza di standardizzazione - del processo. Sì, quel processo è il rapporto tra il proprietario del bene (l'azienda) e lo sviluppatore del progetto (spesso una società di servizi energetici o uno studio di ingegneria).

Ci sono molti fattori che influenzano le decisioni e le azioni. L'Investor Confidence Project è lì per rimuovere molte delle complicazioni e dei rischi nel migliorare il rendimento energetico della vostra azienda nel migliorare il rendimento energetico della vostra azienda. Assicura che il processo di scelta di cosa fare, come farlo e come finanziarlo sia standardizzato, dandovi sicurezza. Può aiutare il senior management a comprendere meglio l'efficienza energetica da una prospettiva strategica, perché elimina il rischio.

ICP ha portato in Europa a sviluppare un sistema per dare fiducia a tutte le parti interessate attive. C'è ancora la preoccupazione che investire nell'efficienza energetica sia rischioso. ICP è progettato per cambiare questo. ICP ha iniziato con gli investimenti negli edifici e ora sta ampliando il campo di applicazione per includere l'industria, l'energia distrettuale e l'illuminazione stradale attraverso un progetto biennale finanziato dalla Commissione europea.

Il concetto di ICP è relativamente semplice da capire:

Si identifica un potenziale progetto in una fabbrica o in un sistema di teleriscaldamento, per esempio. Qualcuno deve fare i calcoli necessari per determinare la fattibilità. Qualcuno deve essere identificato per installarlo (spesso la stessa organizzazione). E qualche organizzazione deve finanziarlo. Ciò che questo progetto fa è standardizzare le procedure in modo che tutti gli attori acquistino fiducia nel sistema. Il proprietario della fabbrica è felice. Lo sviluppatore/revisore/installatore è felice. L'istituzione finanziaria è felice. Ci sono protocolli in atto e un monitoraggio da parte di terzi per assicurare che tutto sia fatto correttamente. I protocolli sono sviluppati da esperti interessati e non da interessi commerciali.

Il progetto lavorerà con tutti coloro che sono coinvolti nel ciclo del progetto, dai proprietari agli sviluppatori del progetto e ai verificatori. Tutti loro hanno un ruolo chiave da svolgere. Per assicurare che i protocolli siano solidi, sono stati istituiti dei forum tecnici per rivedere le bozze dei protocolli e fornire un importante contributo tecnico al loro sviluppo.

  • Per i proprietari o i gestori di beni, l'approccio ICP fornirà la trasparenza del processo e darà loro la fiducia nell'attuazione delle misure.
  • Per lo sviluppatore del progetto, l'ICP fornisce un processo che è compreso e accettato da tutti i partecipanti. Questo ridurrà i costi di transazione e dovrebbe minimizzare qualsiasi malinteso.
  • Per la comunità finanziaria, l'approccio ICP standardizzerà il processo di sviluppo del progetto e porterà la fiducia necessaria per intraprendere gli investimenti.

È importante notare che l'ICP Europe Investor Network è composto da investitori nell'ambito dell'efficienza energetica che riconoscono i vantaggi delle migliori pratiche del settore e della realizzazione di progetti di ristrutturazione energetica standardizzati. I membri della rete sostengono l'uso dei protocolli ICP e del sistema di credenziali perché questi sistemi aumentano la fiducia nelle prestazioni dei progetti e riducono i costi di transazione legati alla due diligence. L'ICP Investor Network rappresenta 1,5 miliardi di euro di capitale per progetti di efficienza energetica.

 

 

ICP Europe ha anche una vasta gamma di alleati La rete di alleati di ICP Europe fornisce preziosi input e consigli sullo sviluppo e la diffusione dei programmi e dei prodotti di ICP Europe. Queste organizzazioni hanno accettato di sostenere gli obiettivi di ICP Europe: ridurre il rischio di performance dei progetti di efficienza energetica, abbassare i costi di transazione e aumentare la domanda di progetti.

 

I prossimi passi

È importante che vi facciate carico della nostra transizione energetica. Abbiamo iniziato a formare e accreditare gli sviluppatori di progetti in modo che possano partecipare al nostro progetto. Ora siamo alla ricerca di progetti pilota. Per questi offriamo assistenza tecnica gratuita per far partire il tutto.

_____________

Non dimenticare...

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarmi arod.janssen(at)ee-ip.org.

Articoli correlati

 

Restate sintonizzati! Le migliori idee per l'efficienza energetica e la transizione energetica...