Un'iniziativa per stabilire la produzione di celle per batterie in Germania e in Europa

06 March 2020
Un'iniziativa per stabilire la produzione di celle per batterie in Germania e in Europa

Due progetti europei su larga scala sono attualmente in fase di sviluppo in Europa per innovare e produrre celle per batterie. I progetti devono coprire l'intera catena del valore della produzione di celle per batterie, dai materiali alla produzione e al riciclaggio. Le aziende tedesche BASF, BMW, Opel, Umicore e Varta partecipano al progetto. Il ministero federale dell'economia e dell'energia sta mettendo a disposizione fino a 1,5 miliardi di euro per assistere i vari progetti delle due IPCEI. Entro la metà del 2020 al più tardi, le celle delle batterie saranno prodotte su scala industriale anche in Germania e diverse migliaia di posti di lavoro

devono essere creati in Germania entro quella data. Il 27 e 28 gennaio si è tenuto un workshop al ministero dell'economia per concordare i prossimi passi verso la notifica del progetto. Il secondo IPCEI coinvolge un totale di 14 Stati membri e più di 55 aziende coinvolte nel secondo IPCEI, che è coordinato dalla Germania.


Contenuti correlati   #iniziativa  #peter altmaier  #europa 


IlMinistero federale dell'economia e dell'energia in Germania descrive un'iniziativa europea per stabilire la produzione di celle a batteria in Germania e in Europa, che include il commento del ministro dell'economia, Peter Altmaier

Nel novembre 2018, il ministro dell'economia tedesco Peter Altmaier ha avviato un'iniziativa europea per stabilire la produzione di celle a batteria in Germania e in Europa. L'iniziativa è un grande successo: due progetti europei su larga scala sono attualmente in fase di sviluppo in Europa per innovare e produrre celle a batteria. Sono stati implementati come importanti progetti di interesse comune europeo (IPCEI). Le aziende tedesche giocano un ruolo cruciale in entrambi i progetti.

Vogliamo fare lebatterie migliori e più sostenibiliin Germania e in Europa, perché la batteria rappresenta circa un terzo del valore creato in un'auto elettrica. Il finanziamento è per aiutare a garantire e creare crescita innovativa e posti di lavoro in Germania e in Europa. Il ministero federale dell'economia e dell'energia mette a disposizione fino a 1,5 miliardi di euro per sostenere i vari progetti delle due IPCEI. I progetti devono coprire l'intera catena del valore della produzione di celle a batteria, dai materiali alla produzione e al riciclaggio.

Progetto europeo per la produzione di celle a batteria

Il 9 dicembre 2019, laCommissione europea ha dato il via libera al primo progetto europeo di produzione di celle a batteria su larga scala. Questo apre la strada all'erogazione di finanziamenti per cinque aziende tedesche e aziende di altri sei Stati membri con l'obiettivo di costruire catene di valore delle batterie in Germania e in Europa.

Il ministro dell'economia Peter Altmaier ha detto: "Sono lieto che la Commissione europea abbia esaminato e approvato il primoprogetto europeo di batterie su larga scala nel giro di poche settimane.

"Questo è un grande successo per la produzione di automobili in Germania e in Europa. Vogliamo costruire le batterie più innovative e sostenibili in Germania e in Europa, e quindi salvaguardare la produzione e i posti di lavoro in Europa.

"Il nostro approccio è quindi olistico, dai materiali alla produzione e al riciclaggio. Ora dobbiamo far partire rapidamente i progetti".

Su iniziativa del ministro Altmaier, insieme al ministro dell'economia francese Bruno Le Maire, Germania e Francia hanno riunito gli altri Stati membri partecipanti - Belgio, Finlandia, Italia, Polonia e Svezia. Il primo progetto di batterie su larga scala approvato è un primo successo per una politica industriale europea più ambiziosa. Le aziende tedesche BASF, BMW, Opel, Umicore e Varta partecipano al progetto.

Produzione industriale di celle per batterie

La Commissione ha agito molto rapidamente per rilasciare l'approvazione secondo le regole sugli aiuti di stato. Anche il Ministero dell'Economia intende ora approvare rapidamente il finanziamento per le cinque aziende tedesche. Entro la metà del 2020 al più tardi, le celle delle batterie saranno prodotte su scala industriale anche in Germania e per allora saranno creati in Germania diverse migliaia di posti di lavoro per la produzione di celle delle batterie e prodotti intermedi.

Il secondo IPCEI, che è coordinato dalla Germania, coinvolge un totale di 14 Stati membri e più di 55 aziende. Il lavoro sul secondo IPCEI è in corso. Il 27 e 28 gennaio si è tenuto un workshop al ministero dell'economia per concordare i prossimi passi verso la notifica del progetto.

 

Autore: Ministero federale tedesco dell'economia e dell'energia

Contatto:info(at)bmwi-bund.de-mail.de

Questo articolo è stato precedentemente pubblicato su Governo ad accesso aperto.