Guidati dai dati, dipendenti dai dati: Blockchain nell'industria mineraria

10 June 2021 da Christian Ecker
Guidati dai dati, dipendenti dai dati: Blockchain nell'industria mineraria

La Global Tailings Review stima che ci sono circa 217 km³ di sterili in tutto il mondo. Ma c'è un altro tipo di risorsa che è alla base di tutto, determinando la fattibilità finanziaria, la scalabilità di una miniera e un vantaggio commerciale sui concorrenti. La tecnologia Blockchain è diventata sempre più importante (e fattibile) per dimostrare in modo credibile la provenienza dei materiali. Questo al fine di garantire che i minerali non provengano dal lavoro minorile, o mentre violano i diritti umani e le norme ambientali in una forma o nell'altra. Alla fine della giornata, blockchain è un modo di memorizzare e condividere i dati; in modo sicuro,

e - se lo si desidera - in modo trasparente. Un geologo ha proposto che blockchain può essere utilizzato praticamente in tutti gli aspetti delle operazioni, dall'acquisizione dei dati, alla gestione dei dati al reporting. Può anche essere applicata alla registrazione delle proprietà, alla gestione dei contratti e alla finanza. E può aiutare le società minerarie a implementare soluzioni basate su blockchain al settore minerario digitalizzando i suoi processi.


Contenuti correlati   #geologo  #minerali  #dati geologici 


Qual è la produzione principale di una miniera? I minerali sarebbero la prima, ovvia risposta: ci sono miniere in tutto il mondo che producono migliaia o addirittura milioni di tonnellate di minerali.

 

Fin qui, tutto bene. Ma cos'altro? I residui sarebbero una seconda risposta. La Global Tailings Review stima che ci sono circa 217 km³ di sterili in tutto il mondo, che è anche una produzione significativa.

 

Tuttavia, c'è un altro tipo di risorsa che è alla base di tutto, determinando la redditività finanziaria, la scalabilità di una miniera e un vantaggio commerciale sui concorrenti: i dati.

 

Le compagnie minerarie basano essenzialmente tutte le loro operazioni sui dati: dati geologici ed economici per scoprire se l'operazione vale la pena in primo luogo; dati ambientali per monitorare e mitigare l'impatto; e dati finanziari per tenere aggiornati gli investitori. L'incapacità di raccogliere e comunicare correttamente tali dati può portare a enormi perdite di capitale, o al danneggiamento della salute e della sicurezza dei lavoratori e delle comunità vicine. Di conseguenza, è fondamentale avere gli strumenti tecnologici giusti per lavorare con i dati.

 

Uno di questi strumenti è la tecnologia blockchain.

 

Blockchain nell'industria mineraria e dei metalli è stata per lo più associata al monitoraggio e alla tracciabilità delle catene di approvvigionamento. È diventato sempre più importante (e fattibile) dimostrare in modo credibile la provenienza dei materiali. Questo al fine di garantire che i minerali non provengano dal lavoro minorile, o mentre si violano i diritti umani e le norme ambientali in una forma o nell'altra.

Questo non è tutto ciò che blockchain è in grado di fare. Alla fine della giornata, blockchain è un modo di memorizzare e condividere i dati; in modo sicuro, immutabile e - se lo si desidera - trasparente.

 

Blockchain nell'industria mineraria e dei metalli è stata per lo più associata alla tracciabilità e al monitoraggio delle catene di approvvigionamento. È diventato sempre più importante (e fattibile) dimostrare in modo credibile la provenienza dei materiali. Questo al fine di garantire che i minerali non provengano dal lavoro minorile, o mentre violano i diritti umani e le norme ambientali in una forma o nell'altra.

 

Questo non è tutto ciò che blockchain è in grado di fare. Alla fine della giornata, blockchain è un modo di memorizzare e condividere i dati; in modo sicuro, immutabile e - se lo si desidera - trasparente.

 

L'anno scorso, Tanya Matveevaun geologo con più di 20 anni di esperienza, ha scritto questo articolo sul vasto potenziale che blockchain ha per le aziende minerarie. In esso, propone che blockchain può essere utilizzato praticamente in tutti gli aspetti delle operazioni, dall'acquisizione dei dati, alla gestione dei dati al reporting. Può anche essere applicata alla registrazione della proprietà, alla gestione dei contratti e alla finanza.

 

Rendendosi conto del potenziale della tecnologia blockchain per i minatori, ha fondato la sua società di consulenza, Kamni Chain, per aiutare le aziende minerarie a implementare soluzioni basate su blockchain. Poiché il settore minerario sta sempre più digitalizzando i suoi processi, abbiamo chiamato Tanya per discutere un caso d'uso in cui blockchain può essere particolarmente utile per il settore minerario: la gestione dei dati in loco e il reporting.

 

I vantaggi intrinseci di Blockchain

Prima di immergerci in questo argomento, facciamo un passo indietro e ricordiamo i vantaggi principali della tecnologia blockchain:

 

Decentralizzazione: Una blockchain decentralizzata offre un'altissima sicurezza dei dati, il che significa che non c'è un unico punto in cui i dati sono memorizzati e nessun attore ha il potere di manomettere o addirittura cancellare i dati. Nota: questo non è sempre il caso - a seconda delle esigenze degli utenti, ci sono vari gradi di decentralizzazione disponibili nei sistemi blockchain.

 

Immutabilità: Poiché i dati non sono immagazzinati in un singolo database ma distribuiti nella rete, è più difficile manometterli. I dati sono anche marcati temporalmente, quindi mostrano quando esattamente sono stati caricati. Questo rende i dati che sono stati inseriti praticamente immutabili. Questo non significa che i dati non possano essere cambiati - dopo tutto, gli errori umani accadono e qualcuno potrebbe accidentalmente caricare dati sbagliati - ma se vengono cambiati, ci sarà una registrazione digitale di quel cambiamento.

 

Trasparenza: Le blockchain (almeno quelle pubbliche) possono essere cercate per informazioni da chiunque voglia farlo. E a differenza dei siti web aziendali e dei normali database, che possono essere modificati, aggiornati o addirittura cancellati, i dati sulla blockchain sono lì per rimanere - con una marcatura temporale e archiviati in modo sicuro. Qualsiasi cambiamento verrebbe riconosciuto dalla rete.

 

Qui, un piccolo avvertimento: naturalmente la trasparenza non è necessariamente assoluta, dopo tutto ci sono segreti aziendali e altre informazioni che le aziende desiderano mantenere riservate. Ma diversi livelli di crittografia in un sistema blockchain possono abilitare diversi livelli di accesso - così la persona giusta può vedere le informazioni giuste al momento giusto.

 

Leggendo queste caratteristiche, potrebbe già diventare chiaro come questa tecnologia potrebbe tornare utile per gli affari quotidiani di una miniera.

 

Come nota a margine, se volete una discussione più approfondita sulla tecnologia, una buona risorsa da cui partire è il Blockchainhub Berlino o questa spiegazione in meno di 100 parole.

 

Blockchain per la gestione dei dati

Per ricapitolare, abbiamo stabilito che le operazioni minerarie sono essenzialmente imprese guidate dai dati. Prima che avvenga qualsiasi estrazione, un'attenta analisi geologica determina se vale la pena iniziare a scavare il giacimento.

 

Dall'inizio dell'esplorazione, per tutta la durata di una miniera, fino alla sua chiusura, le miniere raccolgono dati per essere in grado di rispondere ai requisiti normativi.

 

Dopo tutto, le operazioni affrontano sempre il rischio di danneggiare l'ambiente e di infliggere danni alle comunità vicine. Di conseguenza, i dati sul trattamento dell'acqua, gli sterili e le loro dighe, la qualità dell'aria, gli scarichi e molte altre metriche vengono raccolti, elaborati e condivisi con i regolatori per dimostrare la conformità e identificare i punti di miglioramento.

A seconda del contesto e della scala delle operazioni, questi punti di dati sono raccolti manualmente, o costantemente monitorati utilizzando dispositivi IoT e altri sensori.

 

Alla fine della giornata, le operazioni minerarie (diverse da quelle artigianali e su piccola scala) si confrontano con una ricchezza di dati ambientali, finanziari, geologici e di altro tipo che devono essere raccolti, gestiti, elaborati e condivisi con le parti interessate e il pubblico in generale.

 

Di solito, molto di questo lavoro viene fatto con i sistemi Enterprise Resource Planning (ERP), programmi software che memorizzano, analizzano e gestiscono i dati di tutti i processi aziendali e automatizzano i processi. Oppure viene spesso fatto semplicemente con fogli excel, e a intervalli regolari viene concesso l'accesso a una terza parte per un audit indipendente.

 

Inutile dire che nel corso di questo processo c'è molto spazio per l'errore umano, o addirittura la frode, e alla fine, i rapporti dei dati originali non sono necessariamente visibili, né quando certi dati sono stati raccolti, e come sono stati elaborati.

 

 

Il potenziale di frode

Questi intervalli intrasparenti tra i rapporti regolari aprono la porta all'errore umano e alla frode, e gli esempi abbondano di dati corrotti che portano a perdite finanziarie o danni ambientali.

 

Per lo scopo di questo articolo ci concentriamo su quest'ultimo, i dati ambientali:

 

Mentre la frode può verificarsi in qualsiasi settore, quello minerario potrebbe essere più colpito di altri. Il Kroll Global Fraud and Risk Report 2019/20 sottolinea che il settore estrattivo è particolarmente suscettibile alle frodi di parti interne e al riciclaggio di denaro. E mentre l'80% degli intervistati che lavorano nel settore estrattivo concordano sul fatto che le violazioni gravi della gestione del rischio sono indagate a fondo, solo il 66% degli intervistati ha riferito che le loro organizzazioni affrontano gli incidenti di gestione del rischio in modo coerente.

 

Per quanto riguarda l'ambiente, gli studi sottolineano che i gradi più alti di corruzione portano ad una generale diminuzione della sostenibilità ambientale delle operazioni minerarie - per esempio perché le agenzie non reagiscono ai rapporti che indicano le carenze, o i dati che riguardano sono ignorati o non riportati in primo luogo. In queste situazioni, la frode o l'errore non porta solo alla perdita di investimenti, ma potenzialmente alla perdita di vite umane: in particolare se l'acqua o l'aria sono contaminate dalle operazioni.

 

Guardando a questi dati, le operazioni dovrebbero fare ogni sforzo possibile per immagazzinare i dati nel modo più sicuro possibile, e assicurarsi che non vengano manipolati dopo essere stati raccolti. Dati i rischi in gioco, le aziende dovrebbero adottare il più alto grado di trasparenza possibile nel determinare come le operazioni stanno influenzando l'ambiente.

 

I dati dovrebbero essere disponibili regolarmente, idealmente in tempo reale, e forniti in modo da ridurre i rischi di manipolazione.

 

Naturalmente, questo da solo non elimina la corruzione, la frode e l'errore umano, ma rende le aziende e i regolatori più responsabili. Ed è qui che blockchain può aiutare.

 

Il potenziale di Blockchain...

Come per qualsiasi cosa, la tecnologia blockchain non è una pallottola d'argento per questi problemi, ma può certamente aiutare a gestire e comunicare meglio i dati.

 

Mentre discutono i benefici della blockchain nella contabilità, i fondatori del Blockchain Research Institute, Don e Alex Tapscott, sottolineano che i dati registrati su un libro mastro pubblico hanno il potenziale di "cuocere l'integrità nel sistema".

Il loro ragionamento: se le aziende inseriscono i dati su una blockchain pubblica, saranno registrati nel tempo, trasparenti e visibili in qualsiasi punto. L'errore umano potrebbe essere identificato più velocemente, e la frode dovrebbe accadere su una base costante per essere praticabile. E se succedesse ancora, sarebbe ben documentato.

 

Nell'esempio dei controlli ambientali, è abbastanza fattibile sia manipolare deliberatamente, sia sbagliare inavvertitamente l'analisi complessiva della qualità dell'acqua in un rapporto annuale. Qualsiasi tentativo di riprodurre il risultato dovrebbe essere eseguito nello stesso arco di tempo. Se gli aggiornamenti fossero forniti più frequentemente - con l'indicazione dell'ora e a prova di manomissione - sarebbe più facile replicare e verificare i risultati. In caso di risultati preoccupanti, comunicati attraverso l'azienda o scoperti da analisi indipendenti, tutte le parti interessate potrebbero reagire immediatamente.

 

Tanya, la geologa diventata consulente di blockchain, ha una chiara opinione su questo, poiché anche i dati geologici sono la base di qualsiasi operazione mineraria e devono essere raccolti, elaborati e conservati secondo i più alti standard possibili:

 

"Ciò che mi ha fatto interessare a blockchain in primo luogo è la gestione dei dati. Come geologo, si lavora sempre con i dati. E blockchain ha il potenziale per memorizzare e gestire i dati in modo sicuro, a prova di manomissione e, se necessario, in modo trasparente".

 

"Idati ambientali", continua Tanya, "dovrebbero passare da un dispositivo IoT direttamente nella blockchain",così l'errore umano si riduce e diventa visibile per tutti coloro che sono interessati.

 

Questo scenario non è inverosimile:

 

"Ogni investitore serio sta guardando questi dati ora, quindi le operazioni minerarie devono rendere quei dati disponibili in ogni caso. E farlo in questo modo dà alle aziende un vantaggio competitivo. È solo che qualcuno deve iniziare a farlo".

 

I numeri sottolineano questa valutazione: come esempio, i fondi negoziati in borsa che hanno basato i loro criteri di investimento sui record ESG delle aziende hanno quasi triplicato i loro afflussi netti tra il 2019 e il 2020. Blackrock, la più grande società di gestione degli investimenti al mondo, ha dichiarato che gli investimenti futuri faranno perno sulle aziende focalizzate sulla sostenibilità. Quindi, con la crescente pressione del mercato per beni prodotti in modo più sostenibile - praticamente in tutti i settori - questo tipo di reporting potrebbe diventare la norma, piuttosto che l'eccezione.

 

Quindi, dati più regolari hanno il potenziale di aumentare la fiducia complessiva nella salute e nella fattibilità di un'operazione, fornendo garanzie sia ai vicini che ai regolatori. Dato che tutti i dati devono comunque essere raccolti e condivisi, perché non farlo nel modo più sicuro e a prova di manomissione possibile?

 

Aumentare la fiducia nel settore

Per i dati ambientali, è difficile trovare un argomento ragionevole per cui tutte le parti interessate non dovrebbero essere informate su come un'azienda tratta i beni comuni globali, e per cui queste informazioni dovrebbero essere memorizzate in modo immutabile, trasparente e sicuro.

 

Alla fine, gradi più alti di trasparenza sono in definitiva vantaggiosi per il settore minerario in generale: Parlando del ruolo dell'industria mineraria nella società, Mark Cutifani, CEO di Anglo American, ha recentemente detto in un panel:

 

"Anche con tutti i contributi che diamo, la gente tende a vederci come un'industria che prende più di quanto dia [...] Una delle cose che non facciamo bene come industria è parlare di quello che facciamo".

 

Allora perché non far parlare i dati?

 

Essendo operazioni profondamente basate sui dati, le compagnie minerarie potrebbero trarre enormi vantaggi da dati sicuri, con data e ora, e a prova di manomissione. Essere in grado di comunicarli in modo trasparente dove desiderato aumenta senza dubbio il valore di un'operazione. Mentre blockchain sta gradualmente diventando riconosciuto come qualcosa di più della semplice "tecnologia dietro Bitcoin", sarebbe un'opportunità persa non capitalizzare i suoi vantaggi.

 

L'uso della tecnologia blockchain può aiutare l'industria mineraria ad ottenere più fiducia dagli stakeholder esterni e rendere disponibili dati più sicuri per le operazioni.