Le case fabbricate ZNE-ready sono all'orizzonte

15 November 2018 da Jürgen Ritzek
Le case fabbricate ZNE-ready sono all'orizzonte

Tina Aardemae è un ingegnere senior di DNV GL. Si occupa di efficienza energetica e sostenibilità dal 2009. Si potrebbero offrire incentivi per portare la linea di produzione interamente ai livelli ENERGY STAR® (o ZNE-ready, in posti come la California dove sarà presto un codice per le case permanenti, comprese quelle modulari)

Il vantaggio di una linea di produzione unica è un costo ridotto sia per il produttore che per il consumatore. In soli altri due anni, ZNE diventerà il codice residenziale per la California, con diversi altri stati e regioni anche sulla strada per impostare codici di costruzione più aggressivi. L'autore ama il trail running, gli eco-viaggi e l'apprendimento di case passive e zero net energy. Per ulteriori informazioni, andare a www.dNV GL.com/sustainable Buildings and Communities. Potete visitare www.zero net energy.org/ zne.org.uk/zne.uk. Potete saperne di più.


Contenuti correlati   #alloggi permanenti  #strategia tecnica  #energie rinnovabili 


Pubblicato per la prima volta qui.

All'inizio di quest'anno, abbiamo esaminato come l'energia netta zeropuò rendere la vita più confortevole quando il tempo diventa più strano, e come le utility possono usare strategicamente ZNE per affrontare la griglia che cambia. In questo blog, metterò in evidenza alcune delle ultime ricerche della mia collega Jennifer McWilliams sul potenziale per le case fabbricate ZNE-ready sponsorizzate dalle utility. Se state partecipando allo studio estivo dell'ACEEE di quest'anno sull'efficienza energetica negli edifici, fermatevi alpannello NetZero per ascoltare la presentazione completa su 'Manufactured Housing: È facile e attraente, ma è efficiente dal punto di vista energetico?" o scaricare il whitepaper in seguito.

Il prefabbricato come soluzione per i luoghi con maltempo

Lacostruzione fuori sede, o prefabbricata, continua ad essere una tendenza chiave per l'industria delle costruzioni, consentendo tempi di costruzione più rapidi che non dipendono dal tempo come i progetti di costruzione tradizionali. Questo fornisce un'opportunità per alloggi rapidi e poco costosi per un numero crescente di persone sfollate a causa di eventi meteorologici, come incendi, uragani e inondazioni.

Alcuni dei più alti incidenti di disastri naturali negli Stati Uniti sono stati in California, Texas, Louisiana e Florida. Questi stati hanno anche il più alto volume di acquisti di case fabbricate (incluse quelle modulari e mobili). Avrebbe senso che queste case fornissero comfort e fossero resistenti durante i futuri eventi meteorologici. Anche se le case sono state inizialmente acquistate come alloggi temporanei per i disastri, spesso vengono rivendute e hanno una seconda vita come alloggi permanenti.

L'attuale ostacolo alla produzione di massa di efficienza energetica e resilienza

ENERGY STAR® offre attualmente unprogramma di case certificate ENERGYSTAR che comprende case modulari e fabbricate. Il Dipartimento dell'Energia si è basato su ENERGY STAR® Homes v3 e sta offrendo unprogramma ZeroEnergy Ready Home. Il DOE ha anchecollaborato con i costruttori per sviluppare case mobili fabbricate Zero Energy Ready.

Anche se molte fabbriche sono certificate per produrre case ENERGY STAR®, e alcune hanno anche iniziato a produrrecase prefabbricate azero energia, la domanda dei consumatori per queste case è ancora bassa a causa del maggiore capitale richiesto. Questo porta ad una situazione di Catch 22 - a causa del basso volume di produzione per le case più efficienti e resistenti (che seguono un processo di produzione diverso dalle case standard), queste case sono più costose per il produttore, rendendole più costose per il consumatore.

Opportunità per le utility, le fabbriche di case fabbricate e le comunità

Questo fornisce un'opportunità per le utility di intervenire fornendo un programma di nuova costruzione a monte per le fabbriche di case fabbricate. Si potrebbero offrire incentivi per portare la linea di produzione interamente ai livelli ENERGY STAR® (o ZNE-ready, in posti come la California dove sarà presto un codice per le case permanenti, incluse quelle modulari). Il vantaggio di un'unica linea di produzione è un costo ridotto sia per il produttore che per il consumatore.

Questo permette all'utility di ottenere risparmi nelle nuove costruzioni ad un basso costo incrementale, di indirizzare e trasformare un mercato poco servito, e di sostenere le comunità con obiettivi di resilienza e di riduzione del carbonio. Per aiutare a facilitare questo e ottimizzare gli incentivi, le utility e i comuni nei territori delle fabbriche di case fabbricate sono incoraggiati a sviluppare un'offerta combinata.

In soli altri due anni, ZNE diventerà ilcodice residenziale per la California, con diversi altristati e regioni anche sulla strada per impostare codici di costruzione più aggressivi. La resilienza sta anche prendendo "ilcentro della scena" nell'industria delle costruzioni, e più servizi pubblici e comunità stanno ponendo la loro attenzione su come sopravvivere alla prossima grande tempesta. Le case prefabbricate ZNE-ready possono fornire una soluzione abitativa più duratura e resiliente, e consentire alle utility e ai costruttori di collaborare e creare reti e comunità più resilienti.

Siete interessati a saperne di più su come DNV GL può supportare i vostri sforzi in materia di ZNE per quanto riguarda la progettazione di edifici e programmi, lo stoccaggio di energia o le energie rinnovabili?

_____________

Articoli correlati

 

Restate sintonizzati! Le migliori idee per l'efficienza energetica e la transizione energetica...

 

L'autore

Tiina Aardemae è un ingegnere senior di DNV GL, e lavora nel campo dell'efficienza energetica e della sostenibilità dal 2009. La sua esperienza include strategia tecnica, nuove costruzioni, progettazione e implementazione di programmi di efficienza energetica, sistemi di gestione della qualità, gestione dei dati e gestione dei prodotti software. È anche auditor di sistemi di gestione della qualità, LEED® Accredited Professional e Certified Scrum Product Owner®. Prima di entrare a far parte di DNV GL, Aardemae ha lavorato come ingegnere della rete di distribuzione e come project manager per i clienti delle utility. Al di fuori del lavoro, Aardemae ama il trail running, gli eco-viaggi e l'apprendimento di case passive e zero net energy.