Tecnologie per l'efficienza energetica

Neutralità climatica e potenziale delle tecnologie digitali per l'efficienza energetica - Cinque esempi di applicazione

22 marzo 2021 da Katja Reisswig
Neutralità climatica e potenziale delle tecnologie digitali per l'efficienza energetica - Cinque esempi di applicazione

Ridurre le emissioni di CO2 a zero in 30 anni - utopia?

 

La conversione dell'approvvigionamento energetico della Germaniain verde e rinnovabile è un affare fatto. In 30 anni, il paese deve coprire il suo fabbisogno energetico con fonti rinnovabili. A questo scopo, il governo tedesco non solo ha sigillato il phase-out nuclearenel 2011, ma ha anche iniziato il phase-out dell'energia a carbone l'anno scorso. Nei prossimi anni, le centrali nucleari e quelle a combustibile fossile saranno gradualmente tolte dalla rete.

 

Il paese deve diventare climaticamente neutrale entro il 2050!

 

La misura in cui questo obiettivo è realistico e fattibile è stato indagato in uno studio intitolato"Climate Neutral Germany 2050" commissionato dal think tank Agora Energiewende insieme ad Agora Verkehrswende e la Fondazione per la neutralità climatica. L'Öko-Institut, il Wuppertal Institute e Prognos sono stati coinvolti nello studio.

 

 

 

La neutralità climatica è fattibile!

 

La conclusione dello studio è: "La neutralità climatica entro il 2050 è fattibile!"

 

 

 

Tuttavia, solo a condizione di grandi investimenti accoppiati con un programma futuro olistico. Ecco come si riassume ilcontributo di EnergieZukunft.

 

Per raggiungere la neutralità climatica, tutti i settori dell'economia dovrebbero essere radicalmente trasformati. Questo perché la trasformazione del clima non riguarda solo la produzione di energia, ma tutti i settori che richiedono grandi quantità di energia. Oltre all'industria e all'agricoltura, si tratta soprattutto di trasporti ed edifici.

 

"In tutti i settori della vita e dell'economia, i combustibili fossili carbone, petrolio e gas devono essere sostituiti da elettricità da fonti di energia rinnovabili e idrogeno verde

EnergyFuture

 

Insieme, rappresentano più del 60 per cento in Germania e quindi fanno la parte del leone di tutti i gas a effetto serra, che, come è noto, portano al riscaldamento globale. Le riduzioni di CO2 in queste aree sono quindi essenziali e decisive per una trasformazione del clima.

 

 

 

Raggiungere la neutralità climatica attraverso una transizione energetica accelerata

 

 

 

Affinché la Germania possa raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, le emissioni di CO2 dovrebbero essere ridotte drasticamente entro il 2030. Secondo i calcoli dello studio, sarebbe necessario il 65% in meno di emissioni di CO2 rispetto all'anno di riferimento 1990.

 

Allo stesso tempo, l'espansione delle energie rinnovabili dovrebbe essere accelerata. In modo che entro l'anno 2030 la fornitura di energia da energie rinnovabili sia del 70%. Questo significherebbe triplicare l'attuale livello di energia eolica e solare.

 

 

 

Raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 significa ridurre le emissioni di CO2 di un totale del 95% entro quella data.

 

 

 

Ma non rimane molto tempo per passare completamente dai combustibili fossili a una fornitura di energia verde senza anidride carbonica e per ridurre massicciamente il consumo di energia. Oltre ad aumentare l'efficienza energetica, abbiamo anche bisogno di una rete intelligente e intersettoriale di tutte le aree in cui si consuma energia.

 

Infografik Klimaneutralitaet 2050Thinktank Agora Energiewende insieme ad Agora Verkehrswende e la Fondazione per la Neutralità Climatica - Infografica dello studio "Climate Neutral Germany 2050" - Prognos, Öko-Institut, Wuppertal Institut

 

 

 

Studio "Germania neutrale per il clima" - In tre passi verso zero gas serra entro il 2050 attraverso un obiettivo intermedio di -65% nel 2030 come parte del Green Deal dell'UE

 

SCARICA IL RIASSUNTO DELLO STUDIO

 

 

 

Ulteriori informazioni di base:

 

"Come la Germania diventerà neutrale per il clima entro il 2050" - Comunicato stampadell'Öko-Institut.

 

 

 

Uso economico dell'energia rinnovabile

 

 

 

Soddisfare i bisogni energetici interamente dalle energie rinnovabili e dalla produzione di idrogeno verde sarà difficilmente possibile senza costruire un'infrastruttura corrispondente. L'efficienza energetica e le tecnologie di protezione del clima creano le condizioni per questo.

 

Indirizzati al mercato sotto forma di soluzioni e casi aziendali, offrono l'opportunità di una trasformazione dell'economia rispettosa del clima. Inoltre, permettono un uso economico ed efficiente del prezioso bene "energia".

 

Dopo tutto, ci vorrà del tempo prima di raggiungere lo stato di una fornitura di energia rinnovabile al 100%. E anche allora, l'energia non sarà disponibile a "zero emissioni". Dopo tutto, anche il valore aggiunto alla produzione di energia rinnovabile non è completamente privo di emissioni.

 

Se prendiamo anche in considerazione le tendenze di aumento della domanda globale di energia e di crescita della popolazione e della prosperità mondiale, non ci sarà modo di ridurre il consumo di energia in futuro. Le tecnologie digitali per l'efficienza energetica possono aiutare in questo senso. I seguenti esempi di applicazione mostrano come.

 

 

 

5 Esempi di applicazione di soluzioni digitali per l'efficienza energetica

 

 

 

1° esempio di applicazione: termostati per radiatori automatici ad autoapprendimento per la gestione digitale del calore

 

Fornitore: vilisto GmbH

 

Termostati per radiatori ad autoapprendimento che si regolano in base al comportamento dell'utente nelle stanze e aumentano o diminuiscono automaticamente il riscaldamento. Si tratta di una soluzione brevettata di efficienza energetica di Vilisto GmbH. I loro termostati per radiatori sono dotati di sensori. Rilevano quando e come una stanza viene utilizzata. Inoltre, i dati meteorologici locali confluiscono nel controllo dei termostati per riscaldare automaticamente le stanze alle temperature desiderate o per abbassare automaticamente le stanze inutilizzate. Se necessario, i sistemi di riscaldamento possono essere controllati manualmente. I termostati permettono una gestione del calore facile da usare nelle stanze degli edifici, come edifici per uffici, edifici della pubblica amministrazione o istituzioni educative. Permettono di risparmiare emissioni di CO2 e di ridurre allo stesso tempo i costi energetici. In questo modo, la tecnologia contribuisce a migliorare il bilancio di CO2 degli edifici.

 

 

 

2° esempio di applicazione: pompe intelligenti collegate a una piattaforma IoT per edifici esistenti

 

Fornitore: perto GmbH

 

Anche le pompe intelligenti della perto GmbH mirano a una gestione intelligente del calore. L'unica differenza è che qui il risparmio di energia e di CO2 avviene già nel locale caldaia. Le loro pompe sono dotate di una tecnologia di misurazione intelligente e collegate a una piattaforma Internet-of-Things (IoT). Questo permette ai sistemi di riscaldamento di essere controllati a distanza e monitorati a distanza sulla base di dati in tempo reale. Inoltre, gli algoritmi di autoapprendimento possono rilevare le inefficienze ed eliminarle sfruttando le opportunità di ottimizzazione.

 

 

 

3° esempio di applicazione: il controllo automatizzato riduce il consumo di energia negli edifici

 

Fornitore: recogizer GmbH

 

energyControl della recogizer GmbH assicura un approccio energetico efficiente negli edifici. Con l'aiuto dell'intelligenza artificiale, supportano gli operatori di proprietà al dettaglio, edifici per uffici, hotel ed edifici pubblici nel risparmio energetico permanente. Senza alcuno sforzo manuale, la loro soluzione regola il consumo di energia dei sistemi di riscaldamento, ventilazione e condizionamento. I dati previsionali sono anche utilizzati per creare un clima interno ottimale. Inoltre, vengono importati i dati dell'edificio e il comportamento degli utenti. energyControl ottiene i dati per il suo controllo predittivo ogni 15 minuti. Per saperne di più sullasoluzione di costruzione energyControl...

 

Green Building

 

 

 

4. esempio di applicazione: gli Efficiency PACKS convertono il calore di scarto in elettricità pulita

 

Fornitore: Orcan Energy AG

 

Con i suoi "pacchetti di efficienza", Orcan Energy AG ha sviluppato una soluzione di efficienza energetica che affronta la questione della gestione del calore e della fornitura di energia da un'angolazione diversa. La loro soluzione non si concentra tanto sulla riduzione del consumo di energia, ma piuttosto sull'uso energetico del calore residuo. La loro tecnologia brevettata utilizza il calore in eccesso per generare elettricità senza CO2. Il calore proviene, per esempio, da motori, processi industriali e di raffreddamento. I loro "pacchetti di efficienza" possono essere installati senza molto sforzo. Può essere usato semplicemente "plug & play".

 

 

 

5. esempio di applicazione: recupero di calore dalle docce

 

Fornitore: Joulia SA

 

Joulia è anche specializzata nel recupero di calore con la sua tecnologia di canali doccia, per la quale l'azienda ha vinto diversi premi. I loro canali doccia, chiamati Joulia-Inline e Joulia-Twinline, utilizzano l'energia termica dell'acqua della doccia. Lo elaborano e lo rendono disponibile per la fornitura di energia nelle case. Solo le acque reflue fredde finiscono nel sistema fognario. L'energia rimane nella casa. La vostra soluzione di efficienza risparmia energia ed emissioni di CO2 massimizzando il comfort.

 

 

 

Conclusione: neutralità climatica e tecnologie digitali per l'efficienza energetica

 

 

 

Gli esempi di applicazione hanno chiarito che le tecnologie digitali di efficienza energetica possono accelerare la trasformazione del clima. Ma come possono essere scalate e diffuse tali applicazioni? Quali sono gli effetti di accoppiamento e le sinergie con altre tecnologie? In quali aree di applicazione le tecnologie digitali per l'efficienza energetica possono ottenere benefici e valore aggiunto particolarmente grandi?

 


Di Katja Reisswig

Reisswig

La dottoressa Katja Reisswig è la fondatrice e autrice della rivista online intersettoriale B2B Technewable.com. La sua esperienza pluriennale in PR, comunicazione e marketing, le intuizioni acquisite dal suo dottorato nel campo del trasferimento di conoscenza e tecnologia sulle università imprenditoriali, la sua esperienza pratica dal suo lavoro di consulenza nell'ambito dei programmi di finanziamento EXIST, nonché le intuizioni in numerosi progetti innovativi e imprese start-up sono confluiti in questo.


Contenuti correlati