Sondaggio aperto fino al 31 dicembre: Barometro dell'efficienza energetica industriale

10 October 2016 da Stefan M. Buettner
Sondaggio aperto fino al 31 dicembre: Barometro dell'efficienza energetica industriale

Il Barometro dell'efficienza energetica fa il punto sulla posizione del settore manifatturiero in materia di efficienza energetica. Permette di dare uno sguardo al futuro per quanto riguarda l'importanza, gli investimenti e la produttività. I risultati della raccolta dati saranno pubblicati all'inizio del 2017. Se volete saperne di più, o siete interessati a una collaborazione (cioè ulteriori versioni per paese/lingua), scrivete a stefan.buettner@eep.uni-stuttgart.de/eeei. Per rendere possibile l'aumento della produttività energetica, è essenziale passare da "approcci da annaffiatoio a "approcci su misura per la comprensione del lato della domanda

Per prevenire il cambiamento climatico e accelerare la produttività energetica, si prega di utilizzare l'opportunità di partecipare alla settima raccolta dati che si è aperta questa settimana. Ci vogliono circa 5-10 minuti e si può trovare qui: www.i.iReportedly.io/Eep.uk/eep. per evitare l'efficienza energetica.


Contenuti correlati   #accoppiamento settoriale  #processi industriali  #stoccarda 


 

Sapete a che punto siete? Il "Barometro dell'efficienza energetica" fa il punto sulla posizione dei settori manifatturieri in materia di efficienza energetica

Quanto è efficiente dal punto di vista energetico la produzione nei settori industriali? Come si comporta la mia azienda rispetto alle altre e cosa posso fare?

L'Istituto per l'efficienza energetica nella produzione (EEP) dell'Università di Stoccarda compila semestralmente il Barometro dell'efficienza energetica dell'industria, in collaborazione con Fraunhofer IPA, Energy Efficiency in Industrial Processes (EEIP), Linköping University, Edinburgh Centre for Carbon Innovation (ECCI) e Alliance to Save Energy.

Il Barometro fa luce sullo stato attuale dell'efficienza energetica nell'industria di produzione e permette di dare uno sguardo al futuro per quanto riguarda importanza, investimenti e produttività. Le domande del numero speciale catturano ulteriormente le opinioni delle aziende sui temi attuali.

Per la settima volta, l'Istituto per l'efficienza energetica nella produzione (EEP) sta tastando il polso delle aziende: Con l'indice di efficienza energetica dell'industria tedesca e il barometro (internazionale) dell'efficienza energetica dell'industria descrive un percorso per un processo decisionale basato sull'evidenza nelle aziende, per i politici e i finanziatori.

Saremmo molto lieti della vostra partecipazione. Potete accedere al questionario tramite questo link http://www.eep.uni-stuttgart.de/eeei/ Ci vogliono 5-10 minuti del vostro tempo. Molte grazie!

Il polso delle aziende

Rivolto alle aziende di 28 settori industriali, i partecipanti scopriranno

  • quanto è importante l'efficienza energetica per gli altri,
  • quali strategie vengono perseguite e
  • dove si trova la loro azienda rispetto alle altre.

Le precedenti raccolte di dati hanno fatto emergere informazioni preziose sulle barriere, sulle lacune, sulle differenze fondamentali tra i settori e le dimensioni delle aziende.

Con l'analisi specifica del settore che gli abbonati ricevono, le aziende possono confrontarsi con gli sviluppi del loro settore economico e ricavare strategie per accelerare la produttività energetica dell'azienda.

Questo è di grande rilevanza, dato che più della metà delle emissioni di CO2 che devono essere evitate, oltre agli impegni che i paesi hanno già preso a Parigi, si verificano nei settori industriali.

Per rendere possibili questi aumenti di produttività energetica, è essenziale passare da approcci "ad annaffiatoio" ad approcci su misura "per capire il lato della domanda". Dare forma a politiche, concetti e modelli di business che tengano conto dei bisogni, dei valori e delle realtà nei vari settori industriali è qualcosa per cui l'indice di efficienza energetica dell'industria tedesca costruisce le basi: riflettendo la percezione delle imprese riguardo all'efficienza energetica e alle politiche esistenti (o mancanti).

Capire il lato della domanda

Con i suoi sottoindici "importanza", "investimento" e "produttività energetica", l'indice permette anche confronti specifici tra settori economici e dimensioni aziendali.

Con il Barometro, questa sistematica è attualmente estesa ad altri paesi e prepara il terreno per valutare oggettivamente, informare e accompagnare gli sforzi per accelerare il livello di efficienza energetica nel suo complesso.

La sistematica è estesa ad altri paesi

I risultati precedenti hanno dimostrato che le dimensioni contano davvero in molti aspetti, ma non sono sempre le grandi aziende ad essere la forza trainante. Le aziende vedono un beneficio legato all'energia per se stesse nell'accoppiamento settoriale, nella flessibilizzazione e nella digitalizzazione? Come si possono ridurre i costi di transazione e i rischi? Come funzionano effettivamente le misure implementate?

Tutte queste sono domande a cui l'Energy Efficiency Index è progettato per trovare risposte, sulla base dei dati di centinaia di aziende produttrici, per trovare politiche, concetti e modelli di business su misura per prevenire il cambiamento climatico e accelerare la produttività energetica.

Vuoi scoprire a che punto sei? Approfittate dell'opportunità di partecipare alla settima raccolta di dati che si è aperta questa settimana. Ci vogliono circa 5-10 minuti e si può trovare qui: http: //www.eep.uni-stuttgart.de/eeei/

 

 

I risultati della raccolta dati saranno pubblicati all'inizio del 2017 e includono principalmente dati aggregati. Se vuoi saperne di più, o sei interessato a una collaborazione (cioè ulteriori versioni per paese/lingua), scrivi a stefan.buettner(at)eep.uni-stuttgart.de.

 

 

Alcuni risultati della 1a raccolta dati 2016 (campione tedesco)

"Nonostante il basso prezzo dell'energia e i conseguenti tempi di recupero più lunghi, solo poche aziende rimandano i progetti di efficienza energetica. Al contrario, molte investono addirittura di più, aumentando in base alle dimensioni dell'azienda - possibile utilizzando il denaro risparmiato grazie ai prezzi più bassi."

 

 

"Più di tre quarti delle piccole imprese investono almeno il 10% del loro budget di investimento in misure di efficienza energetica. “

 

 

"Molti, soprattutto le aziende più grandi, vedono un potenziale nella digitalizzazione, ma siamo ancora all'inizio. La maggioranza delle micro imprese dubita che la digitalizzazione le aiuterà a diventare più efficienti dal punto di vista energetico."

 

 

Qui potete trovare anche altri approfondimenti dal precedente Barometro dell'efficienza energetica industriale https://www.unece.org/fileadmin/DAM/energy/se/pp/eneff/6th_IFESD_Yerevan_Oct.15/ee_acc/d3_s3/3_Buttne_EEP.pdf

Di Stefan M. Buettner, Istituto per l'efficienza energetica nella produzione (EEP) dell'Università di Stoccarda e Diana Wang, Project Manager Energy Efficiency Index