Energie rinnovabili

La bioenergia sostenibile e il suo ruolo cruciale nel guidare la transizione verde nelle industrie

15 marzo 2021 da Marianna Santavenere
La bioenergia sostenibile e il suo ruolo cruciale nel guidare la transizione verde nelle industrie

L'annuale Giornate dell'industria UE insieme alla settimana dell'industria dell'UE (eventi locali) sono gli eventi annuali di punta dell'Europa dedicati all'industria che giocano un ruolo importante nel mostrare le ultime innovazioni per garantire che le industrie europee contribuiscano agli obiettivi energetici e climatici a lungo termine dell'UE, migliorando la loro posizione competitiva. Questi eventi rappresentano le principali piattaforme per discutere le sfide dell'industria e co-sviluppare opportunità e risposte politiche in un dialogo inclusivo con una vasta gamma di parti interessate.

 

 

 

Nel quadro della settimana dell'industria dell'UE, il 23 febbraio 2021 Bioenergy Europe - la voce della bioenergia in Europa - ha ospitato un evento online, intitolato " Bioenergia sostenibile: un approccio circolare per l'autonomia strategica dell'UE e la transizione verde". Il webinar ha riunito quasi 200 partecipanti provenienti da diversi settori e organizzazioni per conoscere gli approcci innovativi per garantire una bioenergia sostenibile nell'ambito della transizione verde.

 

 

 

Eduardo Cembrano Burgos(Fundación CIRCE) ha presentato esempi pratici di utilizzo della bioenergia nell'industria, con particolare attenzione ai progetti Horizon 2020 comeRE4Industriache miranoa identificare le soluzioni rinnovabili più adatte ed economicamente e tecnologicamente fattibili per le industrie ad alta intensità energetica. Altri due progetti finanziati dall'UE, rilevanti per il settore,RETROFEEDeBAMBOO, sono stati introdotti anche.

 

 

 

In questo contesto, è stata dimostrata la fattibilità tecnica dello sviluppo di tali soluzioni da un approccio circolare e bio-based, in diversi tipi di industrie ad alta intensità energetica. Sia per l'incorporazione di materie prime alternative per i loro processi produttivi (come le ceneri di combustione da biomassa o rifiuti organici), o per la sostituzione dei combustibili fossili con altre fonti rinnovabili, come i biocarburanti da biomassa agricola e forestale, o biochar. Inoltre, è stata sottolineata la necessità di coinvolgere i diversi attori chiave dell'intera catena per raggiungere veramente la decarbonizzazione dei settori ad alta intensità energetica: a partire dalle industrie stesse, le organizzazioni settoriali, i mercati potenziali, le entità politiche e normative, e anche la società europea.

 

 

 

 

 

 

 

La sessione di CIRCE ha seguito Luc Pelkmans (AIE Bioenergia) sull'uso della bioenergia nell'industria e ha preceduto un dibattito moderato da Michal Dlugosz e Giulia Cancian(Bioenergy Europe), con esperti di alto livello del settore: Anna-Liisa Myllynen(Stora Enso Wood Products), Carita Ollikainen(Valmet Corporation) e Mihkel Jugaste(Graanul Invest), che hanno portato esempi pratici di circolarità, sfide e opportunità per la complessa catena del valore della bioenergia, e come la certezza finanziaria e legislativa può promuovere l'"autonomia strategica" dell'industria UE, rafforzare la sua resilienza e contribuire alla ripresa verde dell'economia UE.

 

 

 

L'evento locale, in collaborazione con la Commissione europea, è stato guidato da Bioenergy Europe; tra i co-organizzatori c'eranoAIE Bioenergia,CERTH - Centro di Ricerca e Tecnologia,WIP Energia rinnovabile,EEIP - Efficienza energetica nei processi industriali,ETIP Bioenergia,FNR - Fachagentur Nachwachsende Rohstoffee ilconsorzio del progettoRE4Industry finanziato da Horizon 2020.

 

 

 

La registrazione dell'evento può essere trovata qui.

 

 

 

 

 

Per ulteriori informazioni

 

 

 

 

 

 

Risorse aggiuntive

 

 

 

 

 

 

Disclaimer

 

 

 

Questo progetto ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell'Unione Europea sotto l'accordo di sovvenzione n. 952936. La responsabilità delle informazioni e dei punti di vista esposti in questo articolo è interamente degli autori. La Commissione europea non è responsabile dell'uso che può essere fatto delle informazioni in esso contenute.

 


Di Marianna Santavenere

Santavenere

Marianna lavora come project manager per l'EEIP. Con un background nel marketing e nella comunicazione interculturale, è responsabile di varie attività di comunicazione B2B e B2P, compresa l'esplorazione di nuovi canali come la Realtà Virtuale.


Contenuti correlati