45% TCO - Le pompe industriali combattono per l'efficienza: Parte 2/4

02 June 2016 da Levis Gandeu
45% TCO - Le pompe industriali combattono per l'efficienza: Parte 2/4

Le pompe delle macchine rotative sono fatte di molti componenti. I cuscinetti sono i componenti chiave che collegano le parti della macchina e le fanno muovere. La scarsa lubrificazione è una delle principali cause di rottura dei cuscinetti. Il compito fondamentale è sempre quello di stimare il margine di miglioramento potenziale in base al concetto di manutenzione considerando i componenti principali e/o l'intero sistema della pompa. Nel prossimo post, utilizzerò il concetto di ODR come esempio per mostrare cosa è necessario per implementare un concetto di manutenzione e per indicare i criteri che possono essere utilizzati per stimare il margine di miglioramento. Restate sintonizzati! Fonte: world pump journal. Clicca qui per maggiori informazioni sull'ultimo Pumps-post " 45% TCO. Torna alla pagina da cui sei arrivato: www.pump.org.uk/pump-posting-post page: Originariamente pubblicato dall'editore di world pump. Clicca qui per l'ultimo numero: Clicca qui. Torna a MailOnline.uk.


Contenuti correlati   #scarsa lubrificazione  #metodi di manutenzione  #metodologie 


Aumentare l'efficienza: concentrarsi su 2 componenti

Nel mio primo pump-post " 45% TCO- le pompe industriali lottano per l'efficienza " hointrodotto l'argomento relativo al miglioramento dell'efficienza energetica per le pompe industriali. Il mio approccio si basava su 2 componenti: efficienza energetica e manutenzione. Quindi è diventato chiaro che la scelta iniziale delle pompe tiene conto di molti requisiti fisici ed economici e il modo in cui la manutenzione viene eseguita determina il livello di efficienza energetica che la pompa raggiungerà durante il funzionamento. Ma prima di buttarsi sui diversi concetti di manutenzione, vale la pena spendere un po' di tempo per verificare quali sono i componenti più rilevanti su cui concentrarsi.

Quali sono i componenti chiave di una pompa?

Le pompe delle macchine rotative sono fatte di molti componenti. La rilevanza di un certo componente diventa visibile quando si confronta l'effetto di qualsiasi disfunzione sulla disponibilità complessiva, o in altre parole l'efficienza complessiva della pompa. Non elencherò tutti i componenti esistenti. Vorrei solo concentrarmi su quelli le cui disfunzioni sono più spesso attribuite al fallimento delle pompe.

No1: Cuscinetti

I cuscinetti sono i componenti chiave che collegano le parti della macchina e le fanno muovere. Qualsiasi problema con i cuscinetti porterà a disallineamento, sbilanciamento o attrito. La sostituzione dei cuscinetti difettosi migliora la resistenza all'usura e ai danni, le capacità di carico elevato e l'alta velocità delle pompe. Inoltre, a seconda delle applicazioni, icuscinetti possono risparmiare dal 30 per cento a più del 50 per cento del momento di attrito Consideriamo per esempio la temperatura di funzionamento. Una temperatura più fredda di 30 gradi centigradi può portare non solo a una maggiore durata del grasso, ma anche a un prolungamento degli intervalli di rilubrificazione.

No2: Lubrificante

Come per qualsiasi macchina rotante, le parti interne di una pompa devono essere lubrificate - e queste parti sono a volte difficili da raggiungere. Il punto è che la scarsa lubrificazione è una delle cause principali deiguasti ai cuscinetti: si stima che il 36% diessi sia dovuto alla scarsa lubrificazione. Data la difficoltà di raggiungere le parti interne delle pompe, la lubrificazione è spesso inferiore a quanto dovrebbe essere. Di conseguenza, il rischio di un guasto prematuro dei cuscinetti aumenta. Per risolvere questo problema, si usano sistemi completi di lubrificazione automatica. Al giorno d'oggi, i sistemi di lubrificazione automatica sono dotati di moduli di controllo intelligenti accoppiati a tecniche di spruzzatura avanzate.

Per concludere

I cuscinetti e i lubrificanti sono fattori critici nei metodi di manutenzione dei sistemi di pompaggio. Da diversi anni vengono raccomandate e ottimizzate diverse metodologie di manutenzione per garantire la massima disponibilità e affidabilità. Ho identificato unprogramma di manutenzione che è comunemente applicato al giorno d'oggi e che comprende diversiconcetti, come

  • manutenzione predittiva,
  • manutenzione proattiva dell'affidabilità (PRM),
  • l'affidabilità guidata dall'operatore (ODR),
  • manutenzione reattiva e
  • l'analisi delle cause profonde.

Ilcompito fondamentaleè sempre quello di stimare il margine di miglioramento potenziale in base al concetto di manutenzione considerando il funzionamento dei componenti principali e/o dell'intero sistema di pompe. O in altre parole qual è il concetto migliore per una data situazione. Nel prossimo post, utilizzerò il concetto di ODRcome esempio per mostrare cosa è necessario per implementare un concetto di manutenzione e per indicare icriteri che possono essere utilizzati per stimare il margine di miglioramento potenziale.

Restate sintonizzati!

Fonte:rivistamondiale dellepompe