Progetti Gestione energetica Industria 4.0

Audit energetico e realtà aumentata: come combinarli? L'innovazione RETROFEED accelerata da COVID-19

05 gennaio 2021 da Adri Pap
Audit energetico e realtà aumentata: come combinarli? L'innovazione RETROFEED accelerata da COVID-19

Audit energetico in tempi di COVID-19: L'esperienza della realtà aumentata RETROFEED

 

Un evento online organizzato dal progetto RETROFEED il 2 dicembre 2020

 

 

 

I partner industriali di RETROFEED hanno condiviso la loro esperienza di lavoro con la gestione dell'energia e gli audit energetici durante i protocolli senza precedenti richiesti dalla situazione COVID-19. L'evento online che ha facilitato questo scambio di conoscenze, e che si è svolto dopo una III Assemblea Generale di successo, ha visto la partecipazione di rappresentanti dell'industria, fornitori di tecnologia e istituti di ricerca, con più di 100 persone presenti.

 

 

 

L'evento ha mostrato la varietà di risposte innovative alle circostanze impreviste che si sono verificate nel 2020. Guidato e presentato dalla coordinatrice del progetto Fundación CIRCE, l'evento ha incluso alcune riflessioni della Commissione Europea, rappresentata dalla coordinatrice del progetto Lucia Fernandez Macia della DG Ricerca & Innovazione, seguita da una sessione dimostrativa di audit energetico e relativa realtà aumentata da RINA Consulting S.p.A . E' proseguita con tavole rotonde interattive con alcuni dei principali attori industriali del settore agrochimico, dell'alluminio, della ceramica e dell'acciaio (FERTIBERIA, ASAŞ Aluminium, TORRECID, FERRIERE NORD, SILCOTUB) e si è conclusa con il progetto gemello, REVaMP rappresentato da BFI.

 

 

 

Le risposte alla pandemia all'interno dell'evento sono andate dal pacchetto di stimolo globale della Commissione Europea per un'Europa più verde, più digitale e resiliente, alla diffusione della realtà aumentata negli audit energetici. Una soluzione per la gestione dell'energia a distanza è stata l'esempio centrale mostrato durante l'evento: il casco kiber utilizzato dagli utenti finali di RETROFEED, che fornisce un set completo di strumenti e misure necessarie per condurre audit energetici a distanza. Impiegato dal RINA in discussione con il personale in loco, il casco e i relativi strumenti rispondono alle esatte esigenze del settore in questi tempi senza precedenti.

 

 

 

Il potenziale di innovazione nelle industrie non è stato affermato solo dagli utenti finali che hanno integrato la realtà aumentata nei loro audit energetici, ma anche dalla continua progressione delle attrezzature di retrofitting durante tutta la pandemia. Mentre le circostanze hanno indubbiamente ostacolato la pianificazione prevista, gli utenti finali sono riusciti ad adattarsi e a collaborare in modo efficiente per tenere il passo con i requisiti del progetto, adottando nel contempo un piano di emergenza.

 



 

Nel complesso, le discussioni dell'evento online hanno stabilito che RETROFEED è un eccellente esempio di progetti UE che gestiscono le sfide del nostro tempo con flessibilità e resilienza attraverso l'innovazione e la tecnologia.

 

 

 

L'evento è stato registrato e può essere trovato sul sito web del progetto - www.retrofeed.eu/retrofeed-dissemination-event

 

 

 

Per maggiori informazioni

 

Dr AnaIsabel Gonzalez Espinosa (CIRCE- Coordinatore del progetto) aigonzalez(at)fcirce.es

 

Dr DiegoRedondo Taberner (CIRCE- Project Manager) dredondo(at)fcirce.es

 

MariannaSantavenere (EEIP- Comunicazione e divulgazione) marianna.santavenere(at)ee-ip.org

 

Questo progetto ha ricevuto un finanziamento dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell'Unione Europea nell'ambito della convenzione di sovvenzione n. 869939. La responsabilità delle informazioni e delle opinioni esposte in questo comunicato stampa è interamente a carico degli autori. La Commissione Europea non è responsabile dell'uso che potrà essere fatto delle informazioni in esso contenute.

 

null

 


Di Adri Pap

Pap

Adri lavora come Project and Communications Manager presso l'EEIP. Ha conseguito un Master in Sviluppo Internazionale, con un background in sviluppo sostenibile e comunicazione per transizioni sostenibili. Lavora nella gestione di progetti UE dal 2018. È appassionata di dati, esercita le sue capacità di gestione e progetta immagini per ispirarsi alla sostenibilità.


Contenuti correlati