Usare i benefici non energetici per costruire casi aziendali migliori

04 October 2018 da Dr. Steven Fawkes
Usare i benefici non energetici per costruire casi aziendali migliori

Uno dei modi più efficaci per costruire casi aziendali migliori è quello di identificare e valutare i benefici non energetici (NEB)

I NEB sono tutti quei benefici che derivano da un progetto di efficienza che non sono legati all'energia. Possono includere il miglioramento della salute, la riduzione dell'assenteismo, i migliori risultati di apprendimento, l'aumento della produttività, l'aumento della produzione e l'aumento del valore degli asset. Tutti questi benefici sono stati identificati in situazioni specifiche e nella maggior parte dei casi, se non in tutti, sono stati misurati. La seconda cosa sugli ONA è che hanno davvero un valore finanziario e una volta identificati il loro valore può essere misurato o almeno stimato. Per riassumere

Valore finanziario dell'EE + valore strategico degli ONA + valore finanziario = Better Business Cases = More Capital Flow Copyright © © 2013 by Dr Steven Fawkes. Per ulteriori informazioni sull'efficienza energetica e sull'efficienza energetica, visitate www.fawkes.org.uk.uk e seguiteci sul nostro blog.uk. Torna a MailOnline.


Contenuti correlati   #efficienza energetica  #direzione strategica  #energy manager 


Pubblicato per la prima volta qui.

Qualche settimana fa ho scritto sulla necessità di migliori casi aziendali per i progetti di efficienza energetica. Sembra sempre più che uno dei modi più efficaci per costruire casi aziendali migliori sia quello di identificare e valutare i benefici non energetici (NEB). I NEB sono tutti quei benefici che derivano da un progetto di efficienza che non sono legati all'energia e che possono includere (tra molti altri): miglioramento della salute, riduzione dell'assenteismo, migliori risultati di apprendimento, aumento della produttività, aumento della produzione e aumento del valore degli asset. Tutti questi benefici sono stati identificati in situazioni specifiche e nella maggior parte dei casi, se non in tutti, sono stati misurati.

La prima cosa utile degli ONA è che di solito sono molto più strategici e interessanti per i decisori (a tutti i livelli, dai consumatori ai direttori finanziari) rispetto al semplice risparmio sui costi energetici (o anche alla riduzione delle emissioni). Questo è importante perché il classico modello di allocazione del capitale che dice che le aziende dovrebbero investire in qualsiasi progetto che abbia un IRR maggiore del costo del capitale non è come funziona in pratica. Il capitale è limitato e i progetti considerati strategici hanno una priorità maggiore dei progetti non strategici. Se qualcosa è strategico sarebbe insolito sentire "qual è il payback?". È strategico perché supporta la missione primaria dell'organizzazione, qualunque essa sia, ed è qualcosa che di solito "deve essere fatto".

La seconda cosa sugli ONA è che hanno davvero un valore finanziario e una volta identificati il loro valore può essere misurato o almeno stimato. È stato detto che sono difficili da misurare e a volte è vero, ma la realtà è che i dati che possono essere utilizzati per stimare i benefici spesso esistono già, ad esempio i registri delle assenze. È solo che tradizionalmente gli energy manager o gli ingegneri dell'efficienza energetica non hanno considerato gli ONA e il loro valore nei loro casi aziendali, o raccolto dati per sostenere il caso aziendale. Valutare gli ONA non è una scienza esatta, ma questo vale per molte cose negli affari, il punto è riconoscere che esistono e arrivare a una stima concordata del valore, per quanto approssimativa. Una volta fatto questo, si può spesso scoprire che il valore degli ONA è molto di più del valore dei risparmi sui costi energetici.

Quindi, per fare casi aziendali migliori

  • Passo 1: identificare il progetto EE e i risparmi sui costi energetici
  • Passo 2: identificare gli ONA
  • Passo 3: collegare gli ONA alla direzione strategica, cioè creare un valore strategico
  • Fase 4: valutare il valore finanziario degli ONA e includerli nella valutazione finanziaria insieme ai risparmi sui costi energetici
  • Fase 5: catturare il valore strategico e finanziario e includerlo nel business case

Per riassumere

Valore finanziario dell'EE + valore strategico degli ONA + valore finanziario degli ONA = migliore business case = più flusso di capitale

_____________

Articoli correlati

 

Restate sintonizzati! Le migliori idee per l'efficienza energetica e la transizione energetica...